Record Store Day Italia 2019

12.04.2019

In occasione del Record Store Day 2019 arriveranno più di 300 pubblicazioni dell'industria discografica italiana. Ecco le release degli artisti italiani tra cui molte edizioni limitate e numerata.

Il commissario Montalbano: L'altro capo del filo

09.04.2019

di Alberto Sironi

con Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Elena Radonicich, Angelo Russo, Ahmed Hafiene

Gli sbarchi di migranti si susseguono quasi ogni notte, e Montalbano deve affrontare questa emergenza con i suoi pochi uomini, che lavorano senza sosta. E lo fa senza perdere mai la sua umanità e il suo senso di giustizia. In mezzo a tutto ciò, un terribile delitto si abbatte su Vigata: Elena Biasini viene barbaramente massacrata nella sua sartoria. L’omicidio sembra inspiegabile. Ma Montalbano saprà afferrare il filo della vita di questa donna misteriosa e straordinaria, e scoprirà la lacerante verità che sta dietro la sua morte.

Il commissario Montalbano: Un diario del '43

09.04.2019

di Alberto Sironi

con Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Selene Caramazza, Angelo Russo, Giulio Brogi

Tre storie arrivano a Montalbano dal passato: la scoperta di un diario scritto nell’estate del 1943 da un ragazzo che allora aveva quindici anni, Carlo Colussi. Il ragazzo, intriso di ideologia fascista, confessa di aver compiuto un atto terribile all’indomani dell’8 settembre 1943. Il giorno stesso della scoperta del diario si presenta da Montalbano un novantenne, John Zuck, che durante la guerra era stato prigioniero dagli americani. Tornato a Vigata dagli USA, dove aveva deciso di restare, ha scoperto che il suo nome è stato erroneamente inserito sulla lapide dei caduti in guerra. Chiede a Montalbano un aiuto per farlo cancellare. Il giorno dopo, un altro novantenne, Angelino Todaro viene trovato morto. Montalbano capirà che le tre storie sono collegate fra loro, ma in modo del tutto sorprendente e tragico.

La stagione della caccia - C'era una volta Vigata

09.04.2019

di Roan Johnson

con Francesco Scianna, Miriam Dalmazio, Tommaso Ragno, Ninni Bruschetta, Giorgio Marchesi

Poco tempo dopo il ritorno in paese di Fofò La Matina, farmacista e figlio del defunto Santo La Matina, geloso custode dei segreti di piante miracolose, la famiglia Peluso viene sconvolta da una serie di morti che sembrano dovute a cause naturali o a accidentali disgrazie: muore il vecchio marchese Peluso che pur essendo ormai completamente svanito e quasi paralizzato, se ne va carponi ad affogare in mare; muore avvelenato dai funghi il tanto desiderato figlio maschio Rico, che il marchese era riuscito a procreare grazie all’arte farmaceutica del padre di Fofò; muore, fuori di senno, la marchesa Matilde; muore anche lo stesso marchese Peluso che era riuscito a divenire padre per la seconda volta, sia pure per vie 'traverse', di un figlio maschio; muore, insieme alla moglie americana, lo zio Totò, cheaveva fatto fortuna in America ed era ritornato a Vigata dopo lunga assenza; muore anche Nenè un cugino che aveva invano cercato di accasarsi con ‘Ntontò, figlia del marchese. Che ne sarà di ‘Ntontò, sempre più sola in quel palazzo in cui non vi sono ormai che lutto e desolazione?

La Batteria - La Batteria II

07.04.2019

‘La Batteria II’ è un doppio album nella tradizione del rock classico degli anni ‘70, incurante e in antitesi con le regole del marketing liquido che vorrebbero tutto diluito in singoli dalla durata radiofonica o al massimo EP di pochi brani. Una sfida che La Batteria ha deciso di affrontare ripartendo dalle atmosfere cinematiche del primo album e allargandone i confini, portando alla luce le mille esperienze e i gusti personali dei suoi quattro componenti attraverso un vero e proprio viaggio in cui epoche e generi si fondono nello stile ormai inconfondibile della band romana.

>> Playlist su YouTube

>> Video "Diva"

Sick Tamburo - Paura e l'amore

07.04.2019

I Sick Tamburo tornano con un nuovo disco intitolato “Paura e l'amore”. Quinto disco della formazione nata dall’incontro tra Elisabetta Imelio e Gian Maria Accusani,. Nati dall’esperienza Prozac+, i Sick Tamburo sono uno dei gruppi alternative rock più interessanti del panorama italiano: testi concisi, ritmi incalzanti e un’affascinante attitudine punk. A due anni dal precedente lavoro “Un giorno nuovo”, i Sick Tamburo intessono nove nuovi brani, racchiusi sotto il titolo emblematico di “Paura e l’amore” che, nell’unione simbolica di due sentimenti opposti, ne sviscera l’intrinseca connessione.

>> Playlist su YouTube

>> Video "Puoi ancora"

Levia - L'altro capo

07.04.2019

'L’altro capo' è il nuovo EP dei Levia: canzoni d’autore per tempi strani. Cinque sguardi sulle illusioni e le disillusioni del presente, da Andrea Pazienza alla vanità dei social, dall’inevitabilità della scrittura alla pietà del Mediterraneo. Musica d’autore intrisa di pop.

>> Playlist su YouTube

Deproducers - DNA

04.04.2019

“DNA”, nuovo album dei Deproducers, guarda all’universo microscopico della genetica. È Il terzo capitolo della ricerca svolta dal collettivo musicale formato da Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci e Riccardo Sinigallia, e narra la storia comune del genere umano: la vita, la sua evoluzione, ma anche i suoi possibili guasti. L’album verrà proposto dal vivo con la presenza tra i musicisti del filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani. La consulenza scientifica è del Professor Pier Paolo Di Fiore. (Fonte: sito Facebook del gruppo)

>> Streaming su Rolling Stone

Giua - Piovesse sempre così

04.04.2019

Giua, cantautrice, autrice e pittrice, ama mescolare da sempre musica e pittura, ritmo e colore, amalgamare i gusti contrastanti e muoversi tra sonorità diverse. Con questo nuovo disco “Piovesse sempre così” prova ad accorciare la distanza che separa Genova - la sua città, il Mediterraneo, il suo mare - dal Sudamerica e i suoi oceani, terra dove è nato suo padre, culla di quella musica che fin da quando era bambina le è entrata dentro per poi mischiarsi a quella dei cantautori, al jazz, al rock e alla musica popolare.

Tanti gli autori con cui Giua ha scritto e ha pensato per dar voce e creare i giusti silenzi nelle sue canzoni: Zibba, Pacifico, Emilio Munda, Mario Cianchi, Gianluca Martinelli, Carlo Fava e Stefano Della Casa.

>> Playlist su YouTube

Adel Tirant - Adele e i suoi eroi

04.04.2019

C'è aria nuova nel cantautorato femminile. La porta Adel Tirant, dai palchi numerosi sui quali ha cantato la canzone francese, i classici italiani anni '60, il burlesque.

Cantautrice sensibile, ironica, spiazzante, stravagante, ha un mondo da raccontare in musica, sempre grintoso e variopinto, anche nelle ballate più struggenti.

Accanto a brani apparentemente scanzonati ma assolutamente moderni nei testi, vi sono le ballate intense, sussurrate, implorate, disperate. Adel sa comporre e interpretare con fierezza persino il dolore. Un album denso di emozioni per un debutto importante.

>> Video "Un homme qui me plait comme toi"

>> Video "La giostra"

Myss Keta - Paprika

04.04.2019

'Paprika' è il nuovo piccantissimo progetto della regina della notte Myss Keta: situazioni sexy e variopinte, atmosfere che ricordano il cinema erotico d'autore e gli anime giapponesi vintage. Una nuova pagina della sua storia, scritta anche attraverso l'apporto degli ospiti presenti nel disco tra cui Guè Pequeno che compare in 'Pazzeska', il primo singolo estratto dallalbum, un album color rosso ardente e dal sapore forte, fortissimo!

>> Playlist su YouTube

>> Video "Pazzeska (feat. Guè Pequeno)"

Coez - È sempre bello

04.04.2019

“È sempre bello” arriva a coronare un percorso intenso, iniziato con il rap quando l’artista aveva solo 19 anni e proseguito con un progressivo avvicinamento al cantautorato iniziato con il primo album “Figlio di nessuno” a cui sono seguiti “Non erano fiori”, “Niente che non va” e “Faccio un casino” che hanno portato Coez ad essere tra gli artisti più rappresentativi della scena musicale attuale e ad affermarsi come uno dei più amati e apprezzati esponenti del nuovo cantautorato italiano.

>> Video "È sempre bello"

Clavdio - Togliatti Boulevard

04.04.2019

Clavdio è la nuova scoperta di casa Bomba Dischi. Voce profonda e testi sospesi magistralmente tra ironia e amarezza. Il suo brano elettro pop "Cuore" ha colpito subito nel segno entrando nel circuito radio mainstream e mietendo milioni di visualizzazioni sulle piattaforme digitali. Il secondo estratto “Ricordi”, dal taglio più acustico minimale, ha rivelato un lato e un suono più intimo lasciando presagire una scrittura a più facce. Esce finalmente il disco d'esordio "Togliatti Boulevard" anticipato dal nuovo brano "Nacchere".

>> Playlist su YouTube

>> Video "Nacchere"

Fiorella Mannoia - Personale

04.04.2019

'Personale' è il titolo del nuovo album di Fiorella Mannoia. Il suo diciassettesimo disco d'inediti contiene 12 brani con l'aggiunta della bonus tack 'Creature', realizzata insieme ad Antonio Carluccio.

>> Playlist su YouTube

>> Video "Il peso del coraggio"

Virginiana Miller - The Unreal McCoy

04.04.2019

I Virginiana Miller tornano con il nuovo album 'The Unreal McCoy', completamente in inglese. 'The Unreal McCoy' disegna in nove tracce un ritratto immaginario dell'America pensata da oltreoceano, né più né meno della Malesia immaginata da Salgari senza muoversi da Torino, e non è quindi detto che alla fine questa fake America, sognata dal luogo più remoto della provincia di un impero ormai in dissoluzione, non possa dirci qualcosa di vero sull'originale. L’album è stato prodotto nuovamente da Ale Bavo, missato da Ivan A. Rossi e masterizzato da Justin Perkins al Mystery Room Mastering Studio a Milwaukee in Wisconsin.

>> Playlist su YouTube

Fabrizio Cammarata - Lights

04.04.2019

Prodotto da Dani Castelar (Paolo Nutini, Editors, REM), "Lights" esalta il songwriting maturo e delicato di Fabrizio Cammarata, allargando il suo universo sonoro come mai prima d'ora. Le tastiere e i synth danno profondità alla natura Folk dei brani, mentre la geografia delle influenze musicali arriva fino alla tradizione iberica del flamenco ('All Is Brighter') e a un delicato passo del cantautore in italiano (il ritornello di 'Cassiopea'). Lights rinnova così il racconto Folk di Fabrizio Cammarata, mettendo in equilibrio delicatezza narrativa ed esplorazioni sonore: i brani danno vita a una costellazione musicale unica, destinata a incantare sui palchi di tutto il mondo.

>> Playlist su YouTube

>> Video "Run Run Run"

Dalla parte di Gianmaria

04.04.2019

Il DVD integrale della indimenticabile Festa per Gianmaria Testa organizzata alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma il 22 settembre 2016. Oltre tre ore di concerto con la partecipazione di moltissimi artisti, musicisti, cantanti, attori che hanno attraversato la carriera ventennale di Gianmaria. Una raccolta di affetto, amicizia, ma anche di perle musicali inedite e probabilmente mai più ripetibili che grazie a questo DVD ora sono disponibili per tutti, anche per i tanti che non erano presenti.

Questi i nomi degli artisti presenti: Joe Barbieri, Stefano Bembi, Giancarlo Bianchetti, Stefano Bollani, Mario Brunello, Giuseppe Cederna, Roberto Cipelli, Lella Costa, Claudio Dadone, Emanuele Dell’Aquila, Paolo Fresu, Philippe Garcia, Maurizio Geri, Rita Marcotulli, Fausto Mesolella, Gabriele Mirabassi, Nada, Nicola Negrini, Alex Orciari, Mauro Pagani, Sonia Peana, Omar Pedrini, Enzo Pietropaoli, Enrico Rava, Paolo Rossi, Andy Sheppard, Piero Sidoti, Riccardo Tesi.

Daniele Sepe - The Cat with the Hat

04.04.2019

Il disco è un omaggio al sassofonista Gato Barbieri, realizzato con brani che non fanno parte del repertorio dell’artista argentino ma, per dirla con le parole di Sepe “Nello scegliere cosa suonare non ho avuto dubbi: inutile ripercorrere brani suoi, giusto un paio, dopo tutto se uno vuole sentirli sente le sue versioni. Ma ho voluto scegliere una serie di brani, molti tradizionali, che ho sempre cercato di immaginare come li avesse suonati lui”. Nel disco, come d’uso, decine di musicisti, provenienti dai quattro angoli della Terra. Ospiti dell’album sono il batterista statunitense Hamid Drake, già collaboratore di artisti come Herbie Hancock, Archie Shepp, Bill Laswell, Don Cherry, lo straordinario talento di Stefano Bollani e di Roberto Gatto, Daniele Sansone (voce dei Foja), la cantante Lavinia Mancusi.

>> Playlist su YouTube

>> Una piccola presentazione

Le parole di Sara

03.04.2019

di Maurizio De Giovanni

Due donne si parlano con gli occhi. Conoscono il linguaggio del corpo e per loro la verità è scritta sulle facce degli altri. Entrambe hanno imparato a non sottovalutare le conseguenze dell’amore. Sara Morozzi l’ha capito molto presto, Teresa Pandolfi troppo tardi.Diverse come il giorno e la notte, sono cresciute insieme: colleghe, amiche, avversarie leali presso una delle più segrete unità dei Servizi. Per amore, Sara ha rinunciato a tutto, abbandonando un marito e un figlio che ha rivisto soltanto sul tavolo di un obitorio. Per non privarsi di nulla, Teresa ha rinunciato all’amore. Trent’anni dopo, Sara prova a uscire dalla solitudine in cui è sprofondata dalla scomparsa del suo compagno, mentre Teresa ha conquistato i vertici dell’unità. Ma questa volta ha commesso un errore: si è fatta ammaliare dagli occhi di Sergio, un giovane e fascinoso ricercatore. Così, quando il ragazzo sparisce senza lasciare traccia, non le resta che chiedere aiuto all’amica di un tempo. E Sara, la donna invisibile, torna sul campo. Insieme a lei ci sono il goffo ispettore Davide Pardo e Viola, ultima compagna del figlio, che da poco l’ha resa nonna, regalandole una nuova speranza.

Maurizio de Giovanni esplora le profondità del silenzio e celebra il coraggio della rinascita, perché niente è davvero perduto finché si riescono a pronunciare parole d’amore.

I tempi nuovi

03.04.2019

di Alessandro Robecchi

Alessandro Robecchi ha costruito un noir d’alta scuola; un intreccio che è come un meccanismo perfetto in cui ogni ingranaggio porta il lettore con totale naturalezza dove è più sorprendente ritrovarsi.

Emozionante, ribelle, sarcastico e paradossale, disperatamente romantico, il suo personaggio ricorda il Marlowe di Raymond Chandler, ma impiantato nei tempi nuovi. Contro i quali porta un disincantato messaggio di resistenza.

Km 123

03.04.2019

di Andrea Camilleri

Tutto inizia con un cellulare spento.

A telefonare è Ester, a non rispondere è Giulio, finito in ospedale a causa di un brutto tamponamento sulla via Aurelia.

A riaccendere il telefonino, invece, è Giuditta, la moglie di Giulio, che ovviamente di Ester non sa nulla.

Potrebbe essere l’inizio di una commedia rosa, ma il colore di questa storia è decisamente un altro: un testimone, infatti, sostiene che quello di Giulio non sia stato un incidente, ma un tentato omicidio, e la pratica passa dagli uffici dell’assicurazione a quelli del commissariato?

Andrea Camilleri, maestro indiscusso del giallo d’autore italiano, ci regala un pasticciaccio pieno di humour e altrettanto mistero, in cui tutti i personaggi – e noi che leggiamo con loro – indizio dopo indizio si convincono di aver indovinato la verità.

Lettera a un razzista del terzo millennio

03.04.2019

di Luigi Ciotti

Gli stranieri ci stanno invadendo? Chiudere i porti è una soluzione? Che cosa vuol dire «prima gli italiani»? Don Luigi Ciotti scrive una lettera a cuore aperto contro «l’emorragia di umanità alimentata dagli imprenditori della paura»: una presa di posizione salda contro tutti i razzismi da parte di chi ha fatto dell’accoglienza la propria missione da più di cinquant’anni. Una lettera indirizzata a un razzista del nuovo millennio ormai avvelenato da luoghi comuni e narrazioni tossiche. Per decostruire i pregiudizi e affermare i principi di una società più giusta.

La nazione delle piante

03.04.2019

di Stefano Mancuso

Finalmente la nazione delle piante, la più importante, diffusa e potente nazione della Terra, prende la parola.

«In nome della mia ormai pluridecennale consuetudine con le piante, ho immaginato che queste care compagne di viaggio, come genitori premurosi, dopo averci reso possibile vivere, vengano a soccorrerci osservando la nostra incapacità a garantirci la sopravvivenza. Come? Suggerendoci una vera e propria costituzione su cui costruire il nostro futuro di esseri rispettosi della Terra e degli altri esseri viventi. Sono otto gli articoli della costituzione della Nazione delle Piante, come otto sono i fondamentali pilastri su cui si regge la vita delle piante, e dunque la vita degli esseri viventi tutti.»