L'immaginario contemporaneo - La grande pro-vocazione delle serie TV Mimesis
cover of article Genre: Sociologia

Inhalt

Ogni epoca ha gerarchizzato in modo diverso il quadro dei valori e ha rivisitato le proprie interpretazioni sulla vita e la morte, sul bene e il male, sul corpo e la mente, sul tempo e lo spazio, “condizionando sia l’espressione che la produzione di emozioni” e modificando, di volta in volta, l’immaginario. Fin dal passato, i miti, le leggende, le storie popolari, hanno dato voce alle pulsioni profonde, ancestrali e archetipe degli uomini, compreso il “terrore” nei confronti della morte, dell’aldilà e dello scorrere irreversibile del tempo. L’immaginario contemporaneo, oltre a far rientrare in una “zona d’ombra del sociale” la morte e le ansie antiche, fa trapelare inedite angosce e ibridazioni che derivano dalle nuove frontiere genetiche, dalla contaminazione con il mondo artificiale, e sembra mettere in discussione la stessa costruzione dell’identità soggettiva. Il testo intende offrire una riflessione sociologica, antropologica, psicologica, unita a quella di un esperto del settore, sull’immaginario post-moderno attraverso l’analisi di alcune serie Tv, in linea con la rilevanza teorica attribuita da alcuni studiosi a qualsiasi sua espressione simbolica, a iniziare da quella audiovisiva.
WG Image Libro CHF 28.40

Links

-

Details/Bemerkungen

Collana: Eterotopie / Pagine: 172