Antonio Manzini - Rien ne va plus

15.01.2019

Scompare, letteralmente nel nulla, un furgone portavalori. Era carico di quasi tre milioni, le entrate del casinò di Saint-Vincent. Le dichiarazioni di una delle guardie, lasciata stordita sul terreno, mettono in moto delle indagini abbastanza rutinarie per rapina. Ma nell’intuizione del vicequestore Rocco Schiavone c’è qualcosa – lui la chiama «odore» – che non si incastra, qualcosa che a sorpresa collega tutto a un caso precedente che continua a rodergli dentro. «Doveva ricominciare daccapo, l’omicidio del ragioniere Favre aspettava ancora un mandante e forse c’era un dettaglio, un odore che non aveva percepito». Contro il parere dei capi della questura e della procura che vorrebbero libero il campo per un’inchiesta più altisonante, inizia così a macinare indizi verso una verità che come al solito nella sua esperienza pone interrogativi esistenziali pesanti. Il suo metodo è molto oltre l’ortodossia di un funzionario ben pettinato, e la sua vita è piena di complicazioni e contraddizioni. Forse per un represso desiderio di paternità, il rapporto con il giovane Gabriele, suo vicino di casa solitario, è sempre più vincolante. Lupa «la cucciolona» si è installata stabilmente nella sua giornata. Ma le ombre del passato si addensano sempre più minacciose: la morte del killer Baiocchi, assassino della moglie Marina, e il suo cadavere mai ritrovato; la precisa, verificata sensazione di essere sotto la lente dei servizi, per motivi ignoti.

Michel Houellebecq - Serotonina

15.01.2019

A quattro anni dal suo ultimo romanzo, Michel Houellebecq torna in libreria con "Serotonina".

Florent-Claude Labrouste è un quarantaseienne funzionario del ministero dell’Agricoltura, vive una relazione oramai al tramonto con una torbida donna giapponese, più giovane di lui, con la quale condivide un appartamento in un anonimo grattacielo alla periferia di Parigi. L’incalzante depressione induce Florent-Claude all’assunzione in dosi sempre più intense di Captorix, grazie al quale affronta la vita, un amore perduto che vorrebbe ritrovare, la crisi della industria agricola francese che non resiste alla globalizzazione, la deriva della classe media.

Una vitalità rinnovata ogni volta grazie al Captorix, che chiede tuttavia un sacrificio, uno solo, che pochi uomini sarebbero disposti ad accettare.

'Serotonina' è il capolavoro di Michel Houellebecq: serrato, lirico, a tratti umoristico, crudele, chirurgico, profetico. Romanzo d’amore, politico, esistenziale e, soprattutto, radiografia del futuro prossimo che incombe sulle nostre vite.

Cesare Malfatti - La storia è adesso

13.01.2019

Un progetto liberamente ispirato a Valeriano Malfatti, ascendente di Cesare Malfatti e sindaco di Rovereto negli anni precedenti alla Grande Guerra e durante il delicato passaggio del Trentino dal territorio austriaco a quello italiano. L’anima strutturale delle 15 canzoni è stata ottenuta dall’uso delle Macchine Intonarumori, inventate dal futurista Russolo.

>> Anteprima/Streaming su Rockerilla

>> Video "Avrei"

Giulio Casale - Inexorable

13.01.2019

“Inexorable” è un album che conferma il legame dell’artista con la canzone d’autore e allo stesso tempo spinge gli arrangiamenti verso sonorità contemporanee che spaziano tra il rock e il lato più nobile della musica pop. Prodotto da Lorenzo Tomio e, in parte, da Alessandro Grazian, l’album contiene undici brani accomunati dalla volontà di narrare/cantare il tempo presente in tutte le sue sfaccettature. (Davvero Comunicazione)

>> Moonmusic intervista Giulio Casale - Trailer

>> Video "Un giorno storico"

Gianni Maroccolo - Alone (Volume 1)

13.01.2019

Contempo Records è lieta di presentare “Alone”, il nuovo progetto solista di Gianni Maroccolo, o il disco perpetuo, come lui stesso ama definirlo. “Alone” non sarà un album isolato, ma una vera e propria “collana” che viaggerà all’infinito, senza soluzione di continuità e con cadenza semestrale. Ospiti importanti animeranno i vari volumi di questa collana, al primo capitolo di “Alone” partecipano tra li altri Edda ed Iosonouncane.

“Alone” è un esperimento privo di confini musicali e sonori, visionario e psichedelico, dove sono la musica e il suono a dettare immaginario e suggestioni. Non vi saranno che poche parole; quelle necessarie, non necessariamente cantate. Chi scoprirà “Alone”, avrà il piacere di trasformare ciò che “sentirà” in pensiero o parola, sfogliando le bellissime illustrazioni di Marco Cazzato che curerà con sue opere inedite l’intero artwork della collana, e leggendo i racconti visionari ed immaginifici di Mirco Salvadori, a loro volta ispirati ai singoli volumI della collana e creati per essa.

>> Gianni Maroccolo parla di Alone

>> Estratto "Tundra"

Paolo Angeli - 22.22 Free Radiohead

13.01.2019

Durante le pause dei tour, mi dedicavo a suonare in notturna lunghi flussi di improvvisazione. Guardavo l'orologio e il risultato casuale era ricorrente: le 22:22. La mattina mi svegliavo ascoltando i Radiohead, album di musica improvvisata, suoni di ambiente colti durante i miei viaggi, registrazioni dei cori a cuncordu o il flamenco più puro. Qualche mese dopo, durante una giornata di pioggia sull'isola di Carloforte (al sud della Sardegna), stranamente la radio si sintonizzava solo sulle onde medie, captando musiche per lo più del mondo arabo o flussi ipnotici del nord africa. Ho pensato che quella era la risposta che cercavo: suonare le musiche dei Radiohead facendole compiere un viaggio, ripensandole nel cuore di un isola del Mediterraneo, sintonizzando il rock anglosassone con arcate mediorientali, bordoni psichedelici, fraseggi lirici e spigolosi di riferimento jazzistico, e pulsazioni gypsy. Tutto questo convive tra le corde della mia chitarra. (Paolo Angeli)

>> Trailer

>> Playlist su YouTube

gaLoni - Incontinenti alla deriva

15.12.2018

"Incontinenti alla deriva" è un disco che tira le somme, riflette sulle anomalie del periodo storico attuale e sulla omologazione del tempo.

Il disco si avvale della produzione artistica di Emanuele Colandrea con cui Galoni ha lavorato già nei dischi precedenti. Il sound attinge dalla matrice folk già presente in "Greenwich" e "Troppo bassi per i podi", mantenendo una radice sonora tipica della tradizione cantautorale italiana ma aprendosi anche a contaminazioni moderne di carattere nordeuropeo.

>> Video "Banksy"

Giardini Di Mirò - Different Times

15.12.2018

Esce per 42 Records il nuovo disco dei Giardini di Mirò, vera e propria leggenda della musica indipendente italiana.

Due anni di lavoro, la solita attenzione maniacale per i suoni, per ogni minima variazione, per ogni singolo dettaglio, il tutto finalizzato a ricreare quel mood oscillante tra post-rock, psichedelia ed elettronica che da sempre rende i dischi dei Giardini di Mirò delle vere e proprie esperienze sonore, dei viaggi musicali che ogni tanto si mantengono su eccentriche forme canzoni, altre volte deragliano verso le direzioni più disparate.

Esattamente come per la title track: nove minuti in cui i Giardini di Mirò hanno voluto mostrare a tutti di essere più in forma che mai, più focalizzati che mai, sempre pronti a ipnotizzare le orecchie e ad incendiare i palchi italiani ed europei come fanno da almeno vent’anni.

Ma in “Different Times” c’è molto di più, ci sono nove brani incredibilmente densi e 50 minuti di musica, ci sono collaborazioni prestigiose, come quelle con Adele Nigro di Any Other in “Don’t Lie”, Robin Proper-Sheppard dei Sophia in “Hold On”, Glen Johnson dei Piano Magic in “Failed to Chart” e Daniel O’Sullivan nella finale "Fieldnotes”, c’è una compattezza liquida che in tanti negli anni hanno provato a replicare, ma che praticamente nessuno ha saputo eguagliare.

>> Video "Different Times"

Paolo Baldini DubFiles meets Mellow Mood - Large Dub

15.12.2018

Il disco, come già si evince dal titolo stesso, raccoglie le Dub Version dell’ultima fatica discografica della band friulana, "Large", uscito lo scorso aprile. Paolo Baldini smette quindi le vesti di produttore e si pone ai controlli del mixer in qualità di dubmaster, firmando 12 Dub Versions dal sapore autentico. Non è esagerato parlare di autenticità proprio perché, in continuità filologica con la produzione originale, caratterizzata da una forte impronta “live & direct” sia nelle fasi di composizione sia nei momenti di registrazione in studio, "Large Dub" è stato realizzato con lo stesso spirito con cui i padri fondatori di questa tecnica musicale creavano le proprie Dub Versions: le tracce scorrono separate sui canali del mixer e vengono orchestrate durante un’unica take dall’inizio alla fine in modo puramente analogico, senza ricorrere a sovraincisioni o programmazione al computer.

>> Full Album

Diego Potron - Winter Session

15.12.2018

Diego Potron, uno dei bluesman italiani emergenti più quotati, torna a due anni dall’esordio solista, con “Winter Session”, un album che già dal titolo indica le atmosfere, scure e buie, della stagione più fredda dell’anno.

Dopo aver esplorato a fondo le radici della chitarra blues, soprattutto con il suo progetto One Man Band, e aver calcato palchi in tutta Europa, Diego scopre un lato intimo e una voce che sposta l’atmosfera dei suoi pezzi oltre il solo blues, verso suoni dark degni di Nick Cave e Tom Waits.

>> Video "Blind Sisters' Home"

Diaframma - L'abisso

15.12.2018

«L’abisso, perché io fra un anno e mezzo ci finirò dentro, visto che compirò 60 anni - chiosa Fiumani - entrerò ufficialmente nella vecchiaia, un abisso dal quale non si esce più. E poi 'L’abisso' è quello dove secondo me sta sprofondando l’Occidente, sempre più schiavo e al servizio della tecnologia e del potere economico».

>> Streaming/Intervista su rumoremag.com

Macro Marco / Don Diegoh - Disordinata Armonia (Vinile)

15.12.2018

"Disordinata Armonia", più che porsi come un’antitesi, è piuttosto un'alternativa. Un album in cui il contenitore è già contenuto e in cui le 8 canzoni sono il centro di tutto, in un momento storico in cui la musica viene in secondo piano rispetto a come la si comunica, all’hype che sembrerebbe obbligatorio per promuoverla, al sacrificio di chi la fa prima di tutto per un’esigenza profonda e personale e al posizionamento nella sempre più irrilevante diatriba tra vecchio e nuovo. Questo disco non parla a un target specifico, fa a meno di cercare consensi superficiali e ha il coraggio di dire molte cose in ogni suono e ogni parola, a tempo."

Macro Marco & Don Diegoh

>> Video "XL (feat. Dj Shocca aka Roc Beats)"

Gente De Borgata - Terra terra (Vinile)

15.12.2018

Riedizione 2018 / Sono passati quasi 10 anni dalla prima pubblicazione di “Terra Terra” dei Gente De Borgata, album rappresentativo che vede schierati in questo disco esponenti di spicco della scena rap Italiana.

Anastasio - La fine del mondo

15.12.2018

Marco Anastasio è il vincitore di X Factor 2018. "La fine del mondo" porta la sua firma ed è già disco d'oro.

>> Video "La fine del mondo"

Mox - Figurati l'amore

15.12.2018

"Figurati l'amore" è la giusta combinazione di "pezzi semplicemente profondi e profondamente semplici" e che rimarranno bloccati nella testa. Se poi aggiungi il lato fumettistico di Mox, colorato e luccicante, è facile pensare ad una combinazione vincente. Lui che suona la chitarra ed ha una voce appasionata e contagiosa. Lui che con la sua musica trae ispirazione dai grandi cantautori italiani, il beat inglese e gli stornelli della tradizione.

>> Video "San Lorenzo"

La Municipàl - Le nostre guerre perdute

15.12.2018

"Le nostre guerre perdute", il disco d’esordio de La Municipàl, duo salentino composto da Carmine e Isabella Tundo, torna rimasterizzato insieme al successivo album della band, "B-Side", in una nuova veste grafica.

Le nostre guerre perdute è una raccolta di storie, tutte basate sulle conflittualità tipiche di una relazione e sulla difficoltà di vivere se stessi in maniera serena.

>> Video "Discografica Milano"

Gazzelle - Punk

15.12.2018

Dopo il grande successo di "Megasuperbattito", torna Gazzelle con il nuovo disco di inediti dal titolo "Punk". Il disco, più maturo dal punto di vista autorale e musicale, è frutto di una nuova consapevolezza dell'Artista; è un lavoro sincero e d'impatto. È inoltre prodotto dall'astro nascente della nuova musica italiana Federico Nardelli.

>> Video "Sopra"

Patty Pravo - Oltre l'Eden (Vinile)

15.12.2018

Edizione limitata numerata (500 copie)

Otto brani, quelli di “Oltre l’Eden”, significativamente “indipendenti” l’uno dall’altro per forma, atmosfera, andamento e struttura: a tenerli insieme, e a renderli – impossibilmente – quasi un concept album è la voce di Patty Pravo, vellutata e vetrosa, cristallina e affumicata, educata e sguaiata, al servizio di un’interpretazione sempre borderline, costantemente un po’ sopra e un po’ fuori dalle righe e dal rigo. Una voce e un’interpretazione che (al solito) pongono Patty Pravo in un mondo a parte, quello in cui abitano solo gli artisti di vaglia: quelli per i quali i dischi di ieri, di oggi e di domani non sono incasellati in una cronologia “naturale”, dettata dal calendario, ma rappresentano momenti singolari di creatività, suggeriti da intuizioni originali e svincolate dalle mode e dalle tendenze, quindi né “vecchi” né “recenti” né “nuovi”, ma moderni, capaci di affascinare, di stupire, anche talvolta di irritare, sempre comunque di interessare e inquietare. Sempre meritevoli di ascolto e di riascolto, di scoperta o di riscoperta. (F. Zanetti)

Raffaella Carrà - Ogni volta che è Natale

15.12.2018

Un disco di canzoni natalizie inedito, "scintillante" già a partire dalla copertina: da vera "star" del mondo dello spettacolo, Raffaella canta e balla in un'enorme e sfavillante stella dorata. L'album contiene anche il singolo inedito natalizio "Chi l'ha detto".

>> Video "Chi l'ha detto"

Cesare Cremonini - Possibili scenari per pianoforte e voce

15.12.2018

"Possibili scenari per pianoforte e voce" è il nuovo album di Cesare Cremonini, che ad un anno di distanza dall'uscita di "Possibili scenari", pubblica la versione piano e voce dell'ultimo album di inediti. Un progetto questo che ancora una volta dimostra come la scrittura di canzoni e le canzoni stesse siano sempre al centro della carriera di Cremonini che in questo disco le mostra in una veste sofisticata ed inedita, esaltate dall'arrangiamento pianoforte e voce.

>> Video "Possibili scenari"

>> Video "Poetica"

 

Jovanotti - Oh, Live

15.12.2018

67 concerti nei migliori palazzetti d’Italia. 4 singoli di enorme successo. 1 disco che vanta la produzione di uno fra i più grandi magnati dell’industria musicale: Rick Rubin. Tutto questo è ‘Oh, Live!’. La riedizione di ‘Oh, vita!’ che, oltre a contenere i brani già inseriti all’interno dell’album, avrà il DVD con tutto il meglio di ‘Lorenzo Live 2018’. Il concerto sarà anche disponibile in modalità FULL HD e on demand per tutti coloro i quali lo acquisteranno, così da poter rivivere a 360 gradi tutte le emozioni provate già dal vivo.

>> Video "Chiaro di luna"

Massimo Zamboni / Angela Baraldi / Cristiano Roversi - Sonata a Kreuzberg

15.12.2018

Colonna sonora dello spettacolo teatrale "Nessuna voce dentro - Berlino millenovecentottantuno", tratto dall’omonimo romanzo pubblicato da Einaudi nel 2017, Sonata a Kreuzberg raccoglie e rielabora in una forma completamente nuova e senza derive nostalgiche grandi capolavori di quegli anni a ridosso (in senso lato) del 1981, quando Zamboni decise di trascorrere la sua estate a Berlino (come racconta nel romanzo), ai quali si aggiungono quattro brani inediti: due di Zamboni e due di Roversi.

Vuoto per i Bastardi di Pizzofalcone

08.12.2018

di Maurizio De Giovanni

Sarà perché l'autunno sta cedendo il passo all'inverno. Sarà perché i Bastardi si trovano tutti in un momento cruciale della vita, ma c'è parecchia inquietudine a Pizzofalcone. E a calmare gli animi non contribuisce l'arrivo di un rinforzo da un commissariato del Nord. Forse perché il nuovo investigatore ha gli occhi troppo verdi e i capelli troppo rossi. Forse perché in città c'è troppo vuoto.

Una professoressa di Lettere di un istituto tecnico scompare nel nulla. E se non fosse per una collega, nessuno se ne preoccuperebbe. Il marito, un ricco industriale, sostiene che la donna se ne sia andata di propria volontà, e non esistono prove del contrario. Approfittando di un momento di tregua nel lavoro, gli uomini di Palma, cui si è aggiunto un elemento per coprire l'assenza forzata di Pisanelli, decidono di cominciare un'indagine in modo informale. Scopriranno che anche le vite piú piene possono nascondere un vuoto incolmabile. Un vuoto che ha innumerevoli colori: uno per ogni paura, uno per ogni orrore.

La misura dell'uomo

08.12.2018

di Marco Malvaldi

Nella primavera del 1482, Leonardo da Vinci arriva a Milano per dedicarsi alle infinite attività di cui il suo genio è capace: progetti di irrigazione per le campagne, stupefacenti scenografie animate per le feste di corte, opere di pittura come il ritratto della Dama con l'ermellino, donna affascinante e inquieta di cui diviene intimo amico. Ma soprattutto, Leonardo ha ricevuto da Ludovico il Moro l'incarico di creare un monumento equestre per il padre Francesco Sforza, e ha accolto la sfida decidendo di superare tutti: progetta un cavallo rampante in bronzo che sarà alto più di 7 metri. Ma una notte, mentre a lume di candela lavora a questo grandioso progetto, qualcuno bussa alla sua porta. Il duca ha bisogno del suo aiuto per una vicenda delicatissima: un giovane del suo entourage è stato trovato morto in circostanze misteriose, e tra la gente si sta diffondendo la voce che la sua morte sia una punizione divina. Leonardo non vuole grane, cerca di sottrarsi. Ma basta un cenno perché capisca che il duca sa bene dove spende molte delle sue notti: nei cunicoli sotto l'ospedale, o nei pressi del cimitero, sezionando i cadaveri per studiarne l'anatomia secondo una pratica non certo legale... Inizia così un'indagine serrata, sulla quale Leonardo prende appunti sul più segreto dei suoi taccuini, quello che nemmeno al fidato allievo Salaì è permesso di vedere e che tiene sotto le vesti, vicino al cuore. Quello di cui tutti, da centinaia di anni, desiderano conoscere il contenuto.