La condanna Rizzoli
cover of article Reparto: Narrativa

Descrizione

Giovanni è un giovane di ventiquattro anni che vive la sua vita tra delusioni e amarezze, ma che non hai mai smesso di credere nel futuro. È riuscito ad ottenere uno stage presso la redazione di un quotidiano, ma ben presto i colleghi apatici e afflitti dalla crisi crescente nel campo giornalistico spezzano il suo entusiasmo. A riaccendere in Giovanni la voglia di mettersi in gioco è Sergio Fabiani, caposervizio della cultura, che gli assegna la stesura di un articolo su Donato Carretta, il direttore del carcere di Regina Coeli. Giovanni inizia così un viaggio alla scoperta della controversa storia del suo linciaggio, avvenuto nel settembre 1944: una folla agguerrita aggredisce, picchia e getta Carretta nel fiume Tevere, esponendone poi il corpo in segno di disprezzo. Sotto la guida di Fabiani, il giovane ripercorre la Roma contemporanea ricollegando i luoghi del tragico evento, dal Palazzo di Giustizia al Regina Coeli, passando lungo il Tevere. Le indagini lo portano così a rivivere quei sentimenti violenti, come la rabbia che animava la folla, e a riflettere su quanto quelle stesse sensazioni di ostilità e rancore siano ancora presenti nelle relazioni di oggi e nella comunicazione odierna, soprattutto sui social.

Attraverso il romanzo “La condanna” Walter Veltroni ci offre una prospettiva illuminante sul presente che viviamo. Un testo che, pagina dopo pagina, ci permette di leggere tra le righe e forse decifrare la complessità delle dinamiche sociali attuali.
WG Image Libro CHF 32.00

Links

-

Dettagli/Note

Pagine: 224