Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì (Vinile) Incipit
cover of article Genere: Soundtracks
Side A
1.Take Another Jab
2.Black Future
3.Let It Rain
4.Fela Power
5.I'm Emmett
6.Tromba l'oeil

Side B
1.Cassius X
2.Blue Interlude
3.The King of the World
4.Inside
5.Take Another Jab (Short Version)
6.I'm Not Leaving

WG Image LP USD 39.80

Condividere

Links

-

Note

Original soundtrack from the documentary film "From Clay to Alì. The Metamorphosis" by Emanuela Audisio

“Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì” è il nuovo progetto speciale di Remo Anzovino e Roy Paci compositore e pianista fra i più originali e visionari della nuova scena contemporanea il primo, musicista poliglotta, produttore geniale e trombettista dallo stile unico e inconfondibile il secondo dedicato al grande campione dei pesi massimi e figura di spicco della storia del Novecento. Dallo straordinario incontro fra Anzovino e Roy Paci sono nati 12 brani inediti che hanno fatto da colonna sonora originale al documentario “Da Clay ad Ali, la metamorfosi” diretto da Emanuela Audisio e andato in onda su Sky in prima tv lo scorso 17 gennaio, il giorno in cui il grande campione avrebbe compiuto 75 anni.

I 12 brani sono diventati anche un album pubblicato in versione digitale, sempre lo scorso 17 gennaio, entrando direttamente al 1° posto della classifica degli album più venduti su iTunes nella categoria colonne sonore e nella Top 20 della classifica generale. Da venerdì 26 maggio, a grande richiesta, il CD e il vinile di “Fight for Freedom Tribute to Muhammad Ali”, saranno disponibili in tutti i negozi. La presentazione è avvenuta nei giorni scorsi al Salone del Libro di Torino, che ha scelto "Fight for Freedom" anche come disco ufficiale della 1^ edizione della Fiera Europea della Musica, tenutasi sempre lo scorso weekend nei padiglioni del Lingotto.

“Volevo la leggerezza del vento tra le palme, la gioia di chi va veloce, la rabbia di chi non vuole più stare nella parte sbagliata del mondo, perché sbagliata non è, volevo l’arroganza di chi prende coscienza e la fierezza di chi si carica sulle spalle il mondo, afferma la regista Emanuela Audisio, che nel film “Da Clay ad Ali, la metamorfosi” ha restituito a tutto tondo e in un modo unico una figura straordinaria e irripetibile, offrendo una lettura quasi microscopica della psicologia di questo grande personaggio dalle mille sfumature, mai banali e sempre imprevedibile”. Poi l’Audisio aggiunge: “Volevo non solo la bellezza della vittoria, ma anche il dolore della sconfitta, per dire che vale sempre la pena avere una causa. Volevo una musica che non dimenticasse: i funerali del sud pieni di colori, la tromba, il piano, i pugni, il blues, il jazz, chi ride e chi piange. C’è il R&B e ci sono R&R, Remo e Roy.”