Il silenzio ascoltato  Novità  Azzurra Music
cover of article Genere: Ethno, Musica d'autore
1.Tutte le città sono uguali sotto la pioggia
2.Talismano dell'apocalisse
3.Silenzioso ascoltato
4.Ah, le partite senza tempo
5.Ho trovato una rosa
6.Bene
7.Primera Callè
8.Il suono della vita
9.Quando nasce un amore
10.Ora noi
11.La stazione
12.Gioia latina

WG Image CD USD 24.20

Condividere

Note

Roberto Durkovic, cantautore pavese più volte segnalato dalla critica per la sua versatilità e innata originalità, si presenta al suo pubblico con questo nuovo CD, l’ottavo in vent’anni di una carriera sempre contraddistinta da un alto livello musicale e costante ricerca di nuove sonorità etniche dalle quali l’artista attinge, divenendo testimone di come culture diverse si possono intrecciare e arricchire reciprocamente.

Il nuovo album ha un titolo che fa riflettere: “Il silenzio ascoltato”. Con esso Durkovic ci vuole condurre in spazi senza tempo, dove il silenzio può essere interrotto da suoni semplici della nostra infanzia o melodie evocative di momenti felici.

L’ultimo lavoro del cantautore è arricchito da nuovi colori, caratterizzato da abbracci musicali che si intrecciano nello stesso brano passando dal tango romagnolo al tango argentino, dai Balcani al Medio Oriente, strizzando l’occhio alla rumba gitana per poi immergersi in calde sonorità latino americane e sfociare con reggae e country uniti a suggestive pennellate di jazz in un viaggio che, passando dal ludico che induce alla danza, si trasfonde in testi poetici e profondi più adatti all’ ascolto e alla riflessione.

Roberto Durkovic si avvale della preziosa collaborazione di musicisti che lo affiancano da tempo nel percorso interculturale intrapreso e con i quali l’affiatamento si percepisce in ogni concerto. I musicisti sono una parte del gruppo “I Fantasisti del Metrò”: vi troviamo infatti Ion Bosnea (clarinetto), Massimiliano Alloisio (chitarra), Luigi Scuri (batteria), Giacomo Lampugnani (basso e contrabbasso), Nadio Marenco (fisarmonica), Jacopo Bigi (viola e violino), Walter Lupi (chitarra) e Paola Lopane (coro).

Una considerevole novità è il connubbio con i poeti Candido Meardi, Giusi Frisina e Rossana Pessione che, con il loro qualificato apporto hanno contribuito a dare al lavoro stesso un’impronta ancora più incisiva ed intimista. Il CD si compone in totale di 12 brani tra cui 9 inediti, 2 brani strumentali e di un tributo a Francesco De Gregori, cantautore particolarmente apprezzato da Durkovic a cui dedica "Bene", canzone di 30 anni fa.