A ruota libera / Freewheeling - The Duet Album (Vinile)  Novità  Route 61 Music
cover of article Genere: Folk, Rock, Soul
Lato A
1.A ruota libera (feat. Ritmo Tribale)
2.Paz (feat. Gang)
3.Alla guerra (feat. Lassociazione)
4.Moira del circo (feat. Cisco)
5.Preghiera (feat. Michele Gazich)

Lato B
1.Making a Change (feat. Edward Abbiati)
2.Molly Malone (feat. Andy White)
3.Napoleon in Rags (feat. Arianna Antinori)
4.Last Moonshine (feat. Cheap Wine)
5.The Most Crucial Enemy (feat. Carolyne Mas)

WG Image LP USD 49.50

Condividere

Links

>> Facebook

Note

"A ruota libera / Freewheeling - The Duet Album" è il ventunesimo album di Graziano Romani, tra band quali Rocking Chairs, Megajam 5 e una lunga carriera solista, ed è inoltre il suo terzo disco su etichetta Route 61 Music.

Così è descritto nelle parole dell'artista: "Il concept di questo mio album ha a che fare con la dualità: le voci che duettano, le due lingue che coesistono - l’italiano e l’inglese e in un caso anche il dialetto reggiano - ed anche l’incontro tra le mie due grandi passioni: la musica e il fumetto. Tutti elementi che ho vissuto, ma mai tutti insieme. A un certo punto ho immaginato un ingranaggio di voci, parole e colpi di matita. Ho cullato l’idea di fare interpretare queste canzoni condivise con colleghi che ammiro e altrettanti artisti della letteratura disegnata. Vedere la mia musica filtrata oltre che da chi ha cantato o suonato con me, anche dal talento e dalla visione di alcuni geni del fumetto ha sommato felicità alla felicità".

L'opera è costituita da sei brani originali scritti da Graziano Romani più "Paz" dei Gang, "Preghiera" di Stefano Rosso e due incursioni nel folk, quello dell'Appennino reggiano presentato in "Alla guerra" e il traditional irlandese "Molly Malone". Accanto a Romani agiscono qui band italiane con una consistente storia alle spalle come Gang, Cheap Wine e Lassociazione, solisti di area rock, blues e folk come Edward Abbiati (già conosciuto leader dei Lowlands), l'ex voce dei Modena City Ramblers Cisco e Arianna Antinori. Se Michele Gazich è il violino tutto italiano che aveva impreziosito la musica di Mark Olson dei Jayhawks, Massimo Bubola e Mary Gauthier, tocca all'irlandese Andy White e all'americana Carolyne Mas portare quel vento internazionale che da sempre contraddistingue a più livelli le produzioni discografiche dell'eclettico compositore e cantante che mai ha rinunciato a confrontarsi con le tante musiche (e musicisti) che l'hanno ispirato.

L'album ha la particolarità di presentare sia nella versione CD che in quella in vinile tavole inedite ed esclusive firmate da fumettisti di nome, dal Texiano Civitelli allo Zagoriano Laurenti, dall'underground di Rosenzweig al supereroistico Camuncoli: un considerevole valore aggiunto a tanta musica pastosa, rassicurante e curiosa che scava come sempre nella cultura rock ("Napoleon in rags" nata con i Rocking Chairs trent'anni fa lancia nuovamente lo sguardo verso il declino di una rockstar come tante) e che si allunga nel territorio della tradizione popolare ("Molly Malone", da cultura gaelica, è l'inno di tanti dubliners).