Tentacles and Miracles G.T. Music
cover of article Genere: Progressive
1.The Well of Miracles
2.Silky Bliss and Black Waters
3.Tentacles
4.In the Back of the Real
5.The Timekeeper
6.The Planet of Supreme Satisfaction
7.A Better Nightmare
8.The Suite of Miracles

WG Image CD CHF 26.80

Note

"Tentacles and Miracles" è il primo album di Il Sogno di Rubik. È una band di hard progressive rock, fondata da Francesco Festinante e Cosimo D'elia. Non vi sarà difficile scorgere l'elemento di innovazione che il duo inserisce nel filone progressive, riuscendo quasi a creare una sorta di, se così potremmo definirlo, progressive-punk, agglomerando stilemi (e perchè no? esperienze musicali) diversi ma rendendoli poi perfettamente amalgamati nello spirito di ricerca sonora che ha da sempre caratterizzato il rock progressivo.

Si tratta di un concept album in stile teatrale, narrativo e musicalmente ricco di colori, che sembra essere la perfetta risposta ad un quesito piuttosto originale : quale potrebbe essere la colonna sonora dei sogni dell'inventore del mitico cubo? Il disco, infatti, narra di un viaggio onirico, intrapreso da un gruppo di persone, all'interno di un labirinto magico governato da "Tentaclenight". Questa misteriosa entità, metterà a dura prova i protagonisti attraverso esperienze singolari in luoghi inconsueti, ostacolandoli nella ricerca della via d'uscita dal labirinto, che conduce al pozzo dei miracoli. E questo viaggio, in realtà, é introspettivo: i protagonisti non sono altro che le molteplicità di "io" che coesistono in ognuno di noi e che, in assenza di un "io" permanente, inevitabilmente emergono a tratti alterni, prendendo il sopravvento a seconda delle circostanze.

L'album esce il 21 giugno 2020, giorno del solstizio d'estate e quindi di rinascita nonché giornata dedicata alla protesta contro il Governo italiano che non ha messo in campo alcuna iniziativa a favore dei lavoratori della musica e nessuna indicazione per dare la possibilità agli stessi di lavorare nell'ambito culturale che più appartiene alla loro specificità: Il Sogno di Rubik, insieme alla G.T. Music Distribution (etichetta dell'album) e alla Micio Poldo Edizioni Musicali (editore delle canzoni) si aggregano a questa protesta in maniera ancora più "aggressiva" ed indipendente, facendo idealmente uscire un album (di domenica!) quando viene, per protesta, proposta una giornata di silenzio musicale totale.

Prodotto da Francesco Festinante e Cosimo D'Elia In un meraviglioso digipack a tre ante con leporello a 8 facciate, artwork di Monica Cimolato.