Rint' 'o posto sbagliato  Novità  Arealive
cover of article Genere: Musica d'autore, Napoletano
1.Rint' 'a 'na guerra
2.Chest' succer'
3.Luntano
4.So nat' 'cca
5.Povero bene
6.'E sett' journ'
7.'O razzism'
8.Pe tutt' 'e 'vvote
9.Suonn'
10.Rint' 'o posto sbagliato
11.Scrivi una canzone per mia madre
12.Quant'ammore

WG Image CD CHF 24.60

Note

"Rint' 'o posto sbagliato" non è un disco oleografico ma un insieme di pensieri e di sensazioni sulla vita. Tutti i brani sono nati spontaneamente in lingua napoletana, tranne "Scrivi una canzone per mia madre", unico brano in lingua italiana. La scelta della lingua napoletana, secondo l'autore, riesce meglio a trasformare i pensieri ed i sentimenti in una chiave poetica, stimolando, canzone dopo canzone, la riflessione e la fantasia delle persone.

In questo album sono racchiusi tanti temi diversi : dal razzismo, cantato nell'omonimo brano con Raiz degli Almamegretta, visto e vissuto come una larva che si annida nelle mente delle persone; la lontananza di chi lascia la propria terra per lavoro; la sofferenza delle donne abbandonate e sole in "Scrivi una canzone per mia madre"; In "Povero bene" si parla invece del bene che non rispettiamo ed a cui chiudiamo la porta, porta che «nisciun arape»; In "E sette journ" si affronta il tema dell'introspezione e del viaggio che viene rappresentato come scalata di una montagna per poi scorgere tutto dall'alto con la speranza di riuscire a vedere anche la propria anima. Il disco si chiude con un invito ad imparare ad amare con "St'ammore". I testi e gli arrangiamenti sono tutti di Enzo Gragnaniello, creati nell'intimità della sua casa ai Quartieri Spagnoli di Napoli.