Cristiano De Andrè - De Andrè canta De Andrè Vol.3

10.10.2017

Ecco il terzo capitolo del ciclo "De Andrè canta De Andrè". Il cantautore genovese reinterpreta nuovi brani del repertorio del padre.

>> Facebook

Giorgio Conte - Sconfinando

10.10.2017

“Sconfinando”, il nuovo album di Giorgio Conte, include 16 brani registrati con l’Orchestra sinfonica ‘Duchessa di Parma’: inediti e cover di suoi grandi successi autorali in precedenza interpretati da altri artisti (taluni scritti assieme al fratello Paolo) e qui riproposti in versione sinfonica.

Oltre al CD, il doppio vinile da 180gr. con la prestigiosa copertina appositamente disegnata da Ugo Nespolo con tavola interna in omaggio.

>> Facebook

Bobo Rondelli - Anime storte

10.10.2017

Rondelli continua a vivere la sua seconda giovinezza artistica e per comporre questo disco si fa ispirare dalla figura delle persone semplici dei giorni nostri, virtualmente ingolfati di amicizie social, ma realmente sempre più soli e alienati. Sarà proprio il singolo “Soli”, nelle radio a settembre, ad anticipare l’intero lavoro, seguito da un bellissimo video di Tommy Antonini. La produzione e gli arrangiamenti sono affidati alle sapienti mani di Andrea Appino (Zen Circus), nel disco anche la partecipazione di Bocephus King e Francesco Pellegrini (Zen Circus). (Fonte: Comunicato)

>> Facebook

>> Video "Soli"

Cesare Malfatti - Canzoni perse

10.10.2017

"Canzoni perse": è un album, inciso insieme a Chiara Castello (voci) e Stefano Giovannardi (synth e elettronica), in cui Cesare Malfatti ha mescolato acustica, sonorità cantautorali e suoni elettronici. Due scelte ulteriori hanno contribuito al carattere sonoro di questo album. La prima è stata quella di ricantare tutte le canzoni con Chiara Castello (I’m Not a Blonde) e allargare la sonorità vocale ad una presenza femminile in modo anche da proseguire l’esperienza live di “Una città esposta” (2015), e la seconda quella di far mixare tutto l’album a Mario Conte appassionato sperimentatore sempre all’avanguardia nella musica di ricerca. Mario Conte è uno dei produttori più interessanti in questo periodo in Italia (Colapesce, Antico, Christaux).

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "45 giri"

Cristina Renzetti - Dieci lune

10.10.2017

Conosciuta in ambito jazzistico per la sua intensa attività live e con alle spalle una lunga carriera tra Italia e Brasile ricca di riconoscimenti come interprete e autrice di musica brasiliana, Cristina Renzetti con “Dieci lune” si presenta per la prima volta al pubblico italiano come cantautrice.

Dieci lune, nove mesi: in questo tempo, un pausa lunga e naturale, lontana dai ritmi frenetici che richiede la vita sociale e mediatica, c’è lo spazio per guardare intimamente ai legami di famiglia, alle prospettive, alle ombre del passato e insediarsi con tranquillità nel presente. Un universo intimo che racconta la generazione dei trentenni e le disilussioni degli amori giovanili.

Alla direzione musicale Enzo Pietropaoli, che ha lavorato su arrangiamenti scarni, affidando alla sensibilità di cinque meravigliosi musicisti il fluire della musica. Sono Federico Casagrande e Giancarlo Bianchetti alle chitarre, Francesco Ponticelli al basso, Alessandro Paternesi alla batteria, Fulvio Sigurtà alla tromba. Su questo tappeto sonoro la voce limpida di Cristina Renzetti, che trova nell’essenzialità e nella semplicità tutta la sua energia comunicativa.

>> Facebook

>> Streaming

Sergio Caputo & Francesco Baccini - Chewing Gum Blues

10.10.2017

Fino al 2016, Caputo e Baccini non si erano mai incontrati. Poi, è nata un’amicizia che ha generato nuova musica, e nuove strade per farla. Sulle orme dello swing e del blues, ma senza porsi barriere creative e stilistiche, i due hanno inventato un sound che è solo “il loro”, nel quale si può riconoscere l’impronta di ciascuno, pur restando qualcosa di unico e di originale. Due voci e due stili che si fondono con naturalezza, per creare un album che - dicono i due autori - “fra trent’anni la gente potrà ascoltare come fosse appena uscito”. Contiene i singoli: “Le notti senza fine” e “Chewing Gum Blues”. (Fonte: Edel)

>> Video "Le notti senza fine"

Roberto Durkovic - Il silenzio ascoltato

10.10.2017

Roberto Durkovic, cantautore pavese più volte segnalato dalla critica per la sua versatilità e innata originalità, si presenta al suo pubblico con questo nuovo CD, l’ottavo in vent’anni di una carriera sempre contraddistinta da un alto livello musicale e costante ricerca di nuove sonorità etniche dalle quali l’artista attinge, divenendo testimone di come culture diverse si possono intrecciare e arricchire reciprocamente.

Il nuovo album ha un titolo che fa riflettere: “Il silenzio ascoltato”. Con esso Durkovic ci vuole condurre in spazi senza tempo, dove il silenzio può essere interrotto da suoni semplici della nostra infanzia o melodie evocative di momenti felici.

L’ultimo lavoro del cantautore è arricchito da nuovi colori, caratterizzato da abbracci musicali che si intrecciano nello stesso brano passando dal tango romagnolo al tango argentino, dai Balcani al Medio Oriente, strizzando l’occhio alla rumba gitana per poi immergersi in calde sonorità latino americane e sfociare con reggae e country uniti a suggestive pennellate di jazz in un viaggio che, passando dal ludico che induce alla danza, si trasfonde in testi poetici e profondi più adatti all’ ascolto e alla riflessione.

>> Video "Le città sono uguali sotto la pioggia"

Pietropaoli / Mazzariello / Paternesi - The Princess

10.10.2017

Un crescendo di brani che testimoniano alcune fra le tante passioni musicali di una vita: da John Lennon a Bob Dylan, da Cole Porter a Peter Gabriel, da Neil Young ai Pearl Jam, per finire con i Beach Boys, il tutto intervallato da alcune composizioni originali di Pietropaoli.

"The Princess" è una di queste, solenne ma leggera, soave, femminile, la metafora di qualcosa che si è tanto atteso e che infine genera meraviglia e amore. Ci sono infatti voluti tempo e determinazione per realizzare questo lavoro che, non a caso, porta il nome del brano stesso.

La formazione è il “piano trio”, una delle più amate da Enzo Pietropaoli che, al contrabbasso, è affiancato da due straordinari musicisti: Julian Oliver Mazzariello al piano e Alessandro Paternesi alla batteria, che hanno contribuito a realizzare un clima denso, profondo e lieve allo stesso tempo.

Cheap Wine - Dreams

10.10.2017

Atteso nuovo album dei Cheap Wine arriva a due anni di distanza dal live “Mary and the Fairy” e chiude la trilogia aperta con l’album “Based on Lies” del 2012.

I Cheap Wine festeggiano il 12° disco ufficiale e i 21 anni di attività: quella della band pesarese è probabilmente la più longeva storia di autoproduzione mai realizzata in Italia. “Dreams” in qualche modo chiude il cerchio, dopo lo shock e la reazione d’orgoglio, ecco la “visione” del futuro e di quello che conta per affrontarlo: l’amore e i sogni.

Un album inteso dove la voce di Marco la fa da padrone e i ragazzi suonano a dir poco magnificamente! Feat. Marco Diamantini (voce), Michele Diamantini (guitars), Alan Giannini (drums, percussion), Andrea Giaro (bass, cello, double bass) e Alessio Raffaelli (keyboards).

>> Facebook

>> Video "Full of Glow"

Alteria - La vertigine prima di saltare

10.10.2017

Se si consulta il dizionario, alla voce “vertigine”, si legge, subito dopo il significato del termine, che uno degli effetti più diffusi è la sensazione di “capogiro”, ma anche di “intensa emozione”. Non poteva scegliere termine più adatto Alteria, all’anagrafe Stefania Bianchi, per intitolare il suo nuovo album, "La vertigine prima di saltare" un vero e proprio slancio verso qualcosa di decisamente nuovo per lei: un disco interamente cantato in italiano, che vuole esprimere la scelta di cambiare e di evolvere, in equilibrio tra paura e impellente necessità di raccontarsi. (Fonte: Comunicato)

>> Facebook

>> Video "Santa pace"

Willie Peyote - Sindrome di Tôret

10.10.2017

“Sindrome di Tôret” è il nuovo concept album di Willie Peyote.

L’intero disco affronta il tema della libertà d’espressione e dei limiti della stessa, in un’epoca in cui la comunicazione è cambiata profondamente a causa della tecnologia.

Irriverente, ironico e mai convenzionale, Willie Peyote si discosta dal diffuso stereotipo del rapper riuscendo a conquistare anche le platee più difficili.

>> Facebook

>> Video "Ottima scusa"

Germanò - Per cercare il ritmo

02.10.2017

"Per cercare il ritmo" è il primo full-lenght quasi omonimo di Germanò. Esce per Bomba Dischi ed è stato anticipato da tre singoli e mezzo, la versione piano e voce di “Dario”, “L’automobile che corre” e “Grace e “San Cosimato”. L’album raccoglie 9 canzoni d’amore, d’amicizia, di solitudine, di malinconia mista a indolenza giovanile, nascondendo una propensione di ricerca positiva. E’ un disco semplice e personale in tutti i suoi aspetti, che parla di sentimenti nelle sue dinamiche più intrinseche su atmosfere che devono al jazz, alla Motown, al pop-rock e alla disco-music.

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "San Cosimato"

Meg - Concerto imPerfetto

02.10.2017

Torna Meg con “Concerto imPerfetto”, un album live contenente i migliori successi della cantautrice simbolo della scena alternativa italiana al femminile. “Concerto imPerfetto” è il primo album live di Meg contenente 16 tra i suoi migliori successi – registrati in occasione del concerto della cantautrice partenopea al Teatro Carignano di Torino, nel settembre 2015 – pubblicato dall’etichetta Multiformis.

>> Facebook

Roy Paci & Aretuska - Valelapena

02.10.2017

“Valelapena”, il nuovo album di Roy Paci & Aretuska, arriva a oltre sette anni dal precedente lavoro “Latinista”, e si avvale del sapiente lavoro del produttore spagnolo Dani Castelar (Paolo Nutini, The Waterboys, Snow Patrol, REM, Bloc Party, Michael Jackson) oltre che della collaborazione di Daniele Silvestri, autore del testo dei brani “Tira” e "No Stop".

Valelapena è un album di grande svolta, che rimette in gioco tutto nel progetto Roy Paci & Aretuska, rinnovato nei suoni, che mantiene alta la tensione tra musica e parole, che rivela un Roy Paci più maturo, anche nello sperimentare nuovi modi di usare la voce.

Dieci tracce tutte diverse tra loro, a testimoniare che Roy resta un musicista mai pago, in continuo movimento, poco preoccupato delle etichette musicali, capace di muoversi tra generi diversi con agilità e immutata passione.

>> Facebook

>> Video "Tira"

Marcella Bella - Metà amore metà dolore

02.10.2017

"Metà amore metà dolore" è il nuovo album di Marcella Bella prodotto da Mario Biondi.

La scorsa estate, con la consueta vitalità e un look strepitoso ispirato alle star della discomusic, Marcella ha proposto il singolo "Non mi basti più", riaccendendo immediatamente l’interesse e l’affetto del pubblico, che da sempre la segue e ne fa un’ineguagliabile icona della musica italiana.

Dopo questo assaggio ‘soul-pop’, arriva finalmente l’attesissimo album che dona nuova linfa all’interprete sempre pronta a inventare linguaggi musicali, sperimentare sonorità, scoprire tendenze. La copertina del disco ne celebra la bellezza, l’eleganza e l’energia, con un riferimento al mondo luccicante e incantato delle dive del passato, ma con un segno incisivo di modernità e freschezza.

>> Facebook

>> Video "Non mi basti più"

Francesca Romana Perrotta - L'ora di mezzo

02.10.2017

“L’ora di mezzo” è un album vario: ai brani più "da cantautrice" si alternano canzoni con venature più rock, a volte pop, grazie anche alla partecipazione di Gianluca De Rubertis, artista particolarmente specializzato nelle tastiere vintage. L'atmosfera resta comunque e sempre retrò, come tipico di tutte le produzioni dell'artista, senza tuttavia risultare fuori moda. I testi, come la musica, spaziano da storie intense e struggenti ad accenti più leggeri e sognanti. Francesca mantiene vivo il suo filo rosso dedicato alle storie al femminile e ci trascina nei meandri di vicende antiche ed emozionanti, che riflettono dinamiche e sentimenti sempre attuali.

I musicisti che hanno suonato ne “L’ora di Mezzo" sono: Tomaso Graziani (figlio di Ivan Graziani) batteria; Francesco Cardelli, basso; Giuseppe Bonomo e Massimo Marches, chitarre; Gianluca De Rubertis e Cristian Bonato, pianoforte e tastiere. Federico Mecozzi (suona per Einaudi) agli archi e al piano.

La cantautrice salentina con già alle spalle una carriera collaudata fatta di premi ottenuti in prestigiosi concorsi (Musicultura, Premio De Andrè) e collaborazioni prestigiose (Teresa De Sio, Cristiano De Andrè, Pacifico), presenta ora una chicca musicale che onora il cantautorato italiano.

>> Facebook

>> Video "Le cose non accadono per caso"

Lucio Battisti - Masters

02.10.2017

Per i 50 anni di "29 settembre" la Sony pubblica "Masters", una raccolta di 60 brani rimasterizzati dai nastri originali.

"I nastri analogici originali contenenti tutti i master dell'artista sono stati recuperati dagli archivi in Germania, puliti e restaurati separando i tre strati del nastro e quindi digitalizzati con una conversione allo standard di alta definizione 24 bit / 192 kHz. La rimasterizzazione e la pubblicazione del cofanetto sono il punto di partenza di una riedizione dell'intera discografia, che avrà inizio già dal prossimo mese con 'Una giornata uggiosa' e 'Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera' e proseguirà per due anni con uscite trimestrali. Se in alcune tracce il miglioramento non risulta immediato all'orecchio inesperto, brani come 'E penso a te' ne escono con dinamiche accentuate che rivelano una cura acustica e produttiva divenuta ormai leggendaria". (Stefano Patara, Sony Music)

Alexia - Quell'altra

01.10.2017

“Quell’altra” è il titolo del nuovo album di Alexia: è il tredicesimo disco in studio dell’artista. La copertina del disco mostra il viso sorridente di Alexia (prerogativa di tutti i suoi album) e svela un nuovo look più grintoso, sempre femminile ed elegante: i capelli color rubino sfumato e l’inseparabile tattoo sul braccio destro, la piccola boxeur con i guantoni rossi. Novità non solo estetiche ma un nuovo modo di vivere la vita: “Quell’altra” racconta la carriera di un’artista che ha iniziato da giovanissima e che, oggi, a cinquant’anni riscopre la sua dimensione, più matura e consapevole.

>> Facebook

>> Video "Fragile fermo immagine"

Ufo Piemontesi - Essere umani 1917-201?

01.10.2017

Gli Ufo Piemontesi riatterrano in Italia dopo anni di esibizioni live, radio e tv da un capo all’altro del mondo sotto latitudini poco battute in ambito rock’n’roll come Uzbekistan, Azerbajdjan, Malesia, Madagascar, Groenlandia e Isole Faroe, sempre davanti ad un pubblico entusiasta. “Paesi che sono già il presente del rock”, afferma la band, “con la gente che manda a memoria le nostre versioni di Baglioni, Vasco e Mengoni nonostante la barriera della lingua”.

Oggi, di ritorno in Italia, la band riformula il repertorio che l'ha resa famosa fin dagli esordi a inizio anni ’90, con una serie di nuove cruciali cover rivedute e corrotte. Da Venditti al Tiziano Ferro che non ti aspetti fino a Marco Mengoni, “un artista che seguiamo con interesse e che volevamo coverizzare da tempo”, dicono gli Ufo. E che diventa uno dei classici del nuovo album ''Essere umani'', come i brani tratti dall' album-manifesto ‘Buonanotte ai suonatori’ rimasterizzato in occasione dei venticinque anni dall'uscita nel 1992. “Siamo venuti a vedere se siete invecchiati bene”, annuncia la band definita ‘Gli Unni delle 7 note’ o 'Un pericolo pubblico sul pentagramma'.

Remo Anzovino - Nocturne

01.10.2017

L'atteso quinto album d'inediti di Remo Anzovino esce su Sony Classical ed è stato registrato tra Tokyo, Londra, Parigi e New York.

>> Facebook

>> Video "Galilei"
 

Stelvio Cipriani - Sognare musica

01.10.2017

“Sognare musica” è il titolo del nuovo lavoro discografico di Stelvio Cipriani dove il Maestro interpreta al pianoforte nuovi brani inediti di sua composizione e festeggia il compimento dei suoi ottanta anni con la sua eccezionale vitalità e creatività musicale. Un album in cui c’è passione, vita, ricordo, dove c’è sempre la voglia di alzarsi di notte per mettere le mani sul pianoforte e ritornare a immaginare, a creare, a sognare musica, senza mai perdere il gusto per l’avventura dell’esistenza.

Officine Popolari Lucane di Pietro Cirillo - Anima Lucana

01.10.2017

“Anima Lucana” è il nuovo CD delle Officine Popolari Lucane di Pietro Cirillo.

Luciano Zasa nella prefazione scrive: ”Queste undici tracce sono il soffio vitale e sentimentale di una terra quasi fuori dalla Storia. Basilicata è quell’urlo che rimane in gola, è quell’atto di riconciliazione di un abbraccio materno. Fin dall’incipit si celebra questo grido d’amore verso la nostra donna/madre, riscoprendo sempre di più la grande bellezza del nostro dialetto. Ma è anche il grido di dolore di chi, oggi più di ieri, lascia l’orma della propria mano sul finestrino di un treno verso il Nord. E’ il grido di liberazione della tarantella di Tricarico, dove tra gioco e magia si rievoca una festa di tanto tempo fa, con l’arcaica voce di Donna Paolina Luisi. E’ l’amore incondizionato di quella madre del Sud che nell’ombra determina il destino dei suoi figli. E’ la riscoperta del “Tarantato Lucano” che diventa uno stile di vita proteggendo i propri sogni. Questo progetto dipinge una paesaggio fatto di immense distese di grano e di ulivi, di colline che accarezzano un cielo azzurro solcato dal volo del nibbio, silenzioso custode dei paesi lucani, dove si svolge ancora oggi la cerimonia d’amore e di liberazione della musica popolare.”

>> Facebook

>> Video "Anima Lucana"

Mauro Ermanno Giovanardi - La mia generazione

22.09.2017

Il racconto di una stagione unica, un album che racconta la stagione musicale italiana degli anni 90, quando, sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma una realtà. In questo disco Mauro Ermanno Giovanardi la ripercorre, evitando qualunque accenno nostalgico a quei tempi, rileggendo con l’aiuto di ottimi musicisti (tra cui Davide Rossi), alcuni brani storici di Afterhours, Marlene Kuntz, Subsonica, Neffa, Casino Royale e tanti altri, accompagnandosi anche ad alcuni protagonisti di quella stagione (Manuel Agnelli, Samuel Romano, Rachele Bastreghi, Emidio Clementi e Cristiano Godano).

>> Facebook

>> Video "Aspettando il sole"

Ghemon - Mezzanotte

22.09.2017

Dopo il grande successo di critica e pubblico del suo ultimo disco "Orchidee", primo esperimento nel mischiare pop, rap, soul, funk e jazz, "Mezzanotte" è la consacrazione di qualcosa di unico, dove le influenze black si legano alla musica italiana riuscendo anche a trovare uno spazio vitale per la tradizione Hip Hop.

>> Facebook

>> Video "Temporale"

La Metralli - Lanimante

22.09.2017

Nuovo album per La Metralli, progetto che fonde musica d’autore a sonorità elettriche, elettroniche e acustiche, in un eclettico connubio tra alternative rock e pop sperimentale che loro stessi definiscono ‘avantique’.

"Un disco colpisce davvero se continua a girare nella mente anche quando non lo ascolti. Interrompe i tuoi pensieri all’improvviso, ne visualizzi parole e musica mentre cammini per strada o parli con gli amici." (Antonio Azzarone, Rockambula)

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "Ellittica"

L'Aura - Il contrario dell'amore

22.09.2017

Nuovo disco di L’Aura, che segna il suo ritorno sulle scene a distanza di sei anni. L’album è un concept ispirato alla musica degli anni '60, '70 e '90, dove l’artista bresciana torna a far sognare con la sua inconfondibile voce.

>> Facebook

>> Video "La meccanica del cuore"

Mia Martini - La vita è così

22.09.2017

Il 20 settembre 2017 Mia Martini avrebbe compiuto 70 anni. Esce "La vita è così" il Best of che include i brani più famosi, chicche e pezzi in lingua straniera!

>> Facebook

Vinili - Nuove uscite e ristampa

22.09.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Giovanni Succi - Con ghiaccio

15.09.2017

Giovanni Succi è un artista colto ed eclettico, attivo sulla scena musicale italiana da circa un trentennio, protagonista di diversi progetti per i quali ha firmato l’intera discografia come autore (Bachi da Pietra, Madrigali Magri, La Morte...), caratterizzandoli ciascuno con una scrittura, una voce e una vena compositiva inconfondibili.

"Con ghiaccio" è di fatto il primo disco di inediti pubblicato a nome Giovanni Succi, essendo stati i due precedenti – "Il conte di Kevenhüller" (Tarzan Rec., 2012) e "Lampi per Macachi" (Wallace Rec./Audioglobe, 2014) – rivisitazioni di opere altrui: il primo una lettura per sola voce dell’ultima opera di Giorgio Caproni, il secondo un tributo personale a Paolo Conte, per diversi aspetti sui artisti di riferimento. Oggi per la prima volta dagli esordi Giovanni Succi presenta le sue canzoni nei panni di se stesso. Un nuovo inizio.

L’album è stato anticipato dalla title-track, che rappresenta un vero e proprio manifesto: un rap anomalo su base kraut, in cui l’artista astigiano si mette a nudo con orgoglio, leggerezza e originalità. Una biografia in pillole, un messaggio in bottiglia e una dichiarazione d’intenti. Il resto del disco, prodotto, arrangiato e registrato da Ivan A. Rossi (Baustelle, Virginiana Miller, Giovanni Truppi, Mezzala, Bachi Da Pietra, Spam & Sound Ensemble...), è un intenso viaggio nel presente, un giro d’Italia a piedi, tra pagine quotidiane, ricordi d’infanzia, episodi e personaggi reali perfettamente delineati. Un mondo di alberghi, spiagge, backstage, bar, paradisi elettrici, locali che chiudono, calciatori, donne, preti, cantautori buoni, stronzi, amori, sbronze, readings, pedalate, folla, voci, sudori, solitudini, artisti di nicchia, messia da quattro soldi, poveri diavoli, duelli e qualche scazzo.., il tutto shakerato con una vena di inconfondibile (spesso amara) ironia. Il lavoro di un uomo e di un artista maturo, che ha una sua precisa visione del mondo e della musica, e che di certo non le manda a dire.

(Fonte: La Tempesta Dischi)

>> Facebook

>> Video "Con ghiaccio"

>> Streaming

Gino Paoli & Danilo Rea - 3

15.09.2017

“3” è il nuovo album di Gino Paoli e Danilo Rea per la Parco della Musica Records, disco dedicato alla canzone francese che verrà presentato dal vivo in prima assoluta in Sala Santa Cecilia. In questo album, dopo il “songbook” americano e il canzoniere napoletano, i due musicisti decidono di affrontare il repertorio della chanson française, brani di autori immortali della musica di tutti i tempi come Charles Trenet, Jacques Brel, Gilbert Bécaud, Serge Gainsbourg e Léo Ferré.

Massimo Priviero - All'Italia

15.09.2017

Un vero e proprio concept-album che omaggia storie di vita degli italiani di ieri e di oggi, parlando di rinascita, di rinnovamento, di forza. In “All’Italia” Priviero fotografa storie scandite lungo la nostra strada comune dal Novecento fino ai giorni nostri. Un viaggio italiano vissuto fino in fondo, a volte con commozione ed altre con dolcezza, attraverso linguaggi ed approcci musicali diversi che tuttavia conservano una precisa ed uniforme sonorità acustica a sostegno di un’importante cifra letteraria. Si partirà da un pezzo d’Italia per dipanarsi in altri angoli di mondo o del nostro stesso paese e si conserverà sempre il tratto che accomuna tutte le storie che è nel grande amore verso gente sentita più cara proprio quando decide di mettere in gioco la propria esistenza. Cambiamento dunque. Con forza e con coraggio. Canzoni con dentro una speciale epica di fondo, che scavano tra ieri e oggi.

>> Facebook

>> Video "London"

Cristina Donà - Tregua 1997-2017 Stelle buone

15.09.2017

L’album speciale che festeggia i 20 anni di carriera di Cristina Donà. I brani del disco d’esordio “Tregua” del 1997 completamente riarrangiati e rivisti insieme ad artisti delle nuove generazioni. Nel lungo percorso fatto da Cristina in questi 20 anni sono stati tanti gli artisti incontrati, apprezzati e che hanno trovato nel suo primo disco di esordio "Tregua" (e nelle sue opere successive) un punto di riferimento per sviluppare la propria identità artistica. Con alcuni di loro Cristina ha messo mani ai suoi brani originali per dare loro un nuovo respiro e una luce diversa con interessanti arrangiamenti e contributi vocali. Il risultato è questo album speciale come celebrazione dei suoi 20 anni.

>> Facebook

Garbo - A Berlino... va bene + Scortati

15.09.2017

È realmente un onore per me aver collaborato alla ripubblicazione in CD e - per la prima volta dopo 36 anni - in vinile dei miei due primi album. Dischi che mi hanno permesso di esordire e farmi conoscere a un vasto pubblico. Unitamente a questi due lavori rimasterizzati, ci saranno anche mie demo dell'epoca e basi musicali originali. GARBO

>> Facebook

Maciste contro tutti

15.09.2017

Il 18 settembre 1992 all’anfiteatro del Centro Pecci di Prato si svolse lo storico concerto che segnò la fine dei CCCP Fedeli Alla Linea e vide la nascita dei C.S.I. A 25 anni da quel concerto, l’album live che testimonia l’evento viene ripubblicato in doppia edizione: CD digipack con nuove grafiche e per la prima volta in doppio vinile da 180 grammi.

Ufomammut - 8

15.09.2017

I colossi del noise psichedelico made in Italy Ufomammut pubblicano il loro nuovo album per Neurot. Il titolo “8” è concepito sotto diversi punti di vista. Visto verticalmente, “8” è riferito al numero dei brani che compongono il disco, 8 potenti tracce che confluiscono una nell’altra senza soluzione di continuità, dando vita a una singola entità, un unico viaggio in cui ogni canzone è lo sviluppo della canzone precedente. Questo flusso ininterrotto conduce al secondo significato del titolo, in cui l’8 messo in orizzontale diventa ∞, il simbolo dell’infinito.

>> Facebook

>> Official Album Trailer

Caparezza - Prisoner 709

13.09.2017

A tre anni di distanza da “Museica”, Caparezza torna con “Prisoner 709”, un nuovo album registrato tra Molfetta e Los Angeles con la collaborazione di Chris Lord-Alge e che vede come ospiti i 3 “compagni di cella”, come li ha definiti lo stesso artista nei post che hanno svelato la loro presenza nel disco, John De Leo, Max Gazzè e Darryl Mc Daniels (DMC).

>> Facebook

>> Video "Ti fa stare bene"

Ninos du Brasil - Vida eterna

12.09.2017

Prodotto da Rocco Rampino, aka Congorock, ‘Vida eterna’ è electro-batucada, cumbia percussiva ed elettronica tribale, un passo in avanti rispetto ai precedenti full lenght ‘Muito N.D.B.’ (2012) e ‘Novos misterios’ (2014). Al nuovo album dei Ninos Du Brasil ha partecipato in veste di ospite sul brano 'Vagalumes piralampos' Arto Lindsay (eroe della No Wave newyorkese, amante di sperimentazione sonora e musica brasiliana). (Fonte: La Tempesta International)

>> Facebook

>> Audio "Em que o rio do mar se torna"

Pivio & Aldo De Scalzi - Ammore e malavita

07.09.2017

"Ammore e malavita", musical-crime in concorso ufficiale alla 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, vede il ritorno alla collaborazione storica tra i registi Manetti Bros. e il duo di compositori Pivio & Aldo De Scalzi.

Una preparazione di quasi due anni, il cui risultato è una colonna sonora di sapore vagamente Rhythm & Blues e tradizione napoletana. Napoli che, come Genova, la città natale di Pivio & Aldo De Scalzi, ha un’identità musicale fortissima che ha ispirato artisti da tutto il mondo, è il centro della storia, una lotta senza quartiere tra i vicoli partenopei ed il mare del golfo con molti degli interpreti che già avevano caratterizzato il precedente multipremiato lavoro Song ‘e Napule. Il risultato complessivo è una personale rilettura di queste due fortissime suggestioni, la tradizione afroamericana del R&B compenetrata dalla tradizione popolare napoletana, rilettura che si sviluppa in 15 canzoni (13 in napoletano e due in inglese) e un’ulteriore ora e passa di brani strumentali funzionali alla storia in puro stile “crime-noir”.

Molte le voci presenti: Serena Rossi, Raiz, Franco Ricciardi, Andrea D’Alessio, Ivan Granatino, Carlo Buccirosso, Claudia Gerini, Giampaolo Morelli, Antonio Buonomo, Tia Architto, Ronnie Marmo e Pino Mauro.

>> Trailer

>> Scena/Video "L'amore ritrovato (Flashdance...What a Feeling)"

Giuni Russo - Armstrong

05.09.2017

“Armstrong” è il tassello mancante della discografia di Giuni Russo. 8 inediti realizzati nei primi anni ‘80 ma dal sound decisamente attuale. Vengono pubblicati ora in vinile e 2 CD; in quest'ultimo si potranno ascoltare anche le rarissime versioni demo chitarra e voce. Giuni si dimenticò di questi brani, scovati recentemente, per puro caso, durante un riversamento in digitale dei nastri.

>> Facebook

>> Video "Non voglio andare via"

Il Cile - La fate facile

05.09.2017

“La fate facile”, terzo album in studio, contiene dieci tracce, dalla forte impronta autobiografica, ma nella quale sarà facile riconoscersi. Il nuovo album arriva a tre anni di distanza da "In Cile Veritas", suo ultimo lavoro discografico.

>> Facebook

>> Video "Era bellissimo"

Rkomi - Io in terra

05.09.2017

Rkomi è uno dei talenti e delle penne più interessanti della nuova scena rap italiana, entrato da poco nel roster di Universal Music Italia con un "padrino" d'eccezione, Marracash, che ricopre il ruolo di direttore artistico del progetto.

>> Facebook

>> Video "Mai più"

Soul System - Back to the Future

05.09.2017

Pura energia contagiosa e groove esplosivo nel nuovo album dei vincitori di X Factor 10! Il nuovo album dei Soul System è un concentrato di suoni e ritmi che lasceranno sicuramente il segno. “Back to the Future” esprime il grande potenziale e le innumerevoli sfaccettature dei Soul System nel repertorio a loro più congeniale: una fusione R&B, hip hop, funk, soul e pop.

>> Facebook

>> Video "Liquido"

Nina Zilli - Modern Art

30.08.2017

L’uscita di questo 4° album di studio è stata anticipata dal singolo "Mi hai fatto fare tardi", già ai vertici delle classifiche di Airplay, con un video che sta viaggiando verso il milione di views sul web. Il brano è nato dalla collaborazione di Nina con Calcutta, Dario Faini e Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti.

"Modern Art" contiene 12 canzoni inedite interamente scritte da Nina in collaborazione, con altri giovani autori ed è stato prodotto da Michele Canova. Nel booklet tutti i testi delle canzoni sono tratti da un taccuino manoscritto e illustrato da Nina, una vera “chicca” che l’artista ha voluto dedicare al suo pubblico in occasione del nuovo progetto discografico. Per Nina Zilli questo disco rappresenta un nuovo step nella sua straordinaria evoluzione artistica: mai uguale a sé stessa, sorprende ogni volta nella scrittura e nella ricerca musicale, con dei progetti di grande qualità.

>> Facebook

>> Video "Mi hai fatto fare tardi"

Elisa - Soundtrack 97-17

30.08.2017

“Soundtrack 97-17” celebra 20 anni di canzoni indimenticabili in una raccolta imperdibile: l’unico best di Elisa che torna in commercio dopo lo straordinario successo di "Soundtrack ’96-’06".

>> Facebook

Selton - Manifesto tropicale

30.08.2017

Tutti i colori dei Selton in un unico ‘Manifesto tropicale’, emblema - nonché titolo - del nuovo disco. Contiene 10 tracce, dal sapore indie pop, mescolato al ritmo rappresentativo della loro terra: il Brasile.

>> Facebook

>> Video "Cuoricinici"

Mudibmi - Michel

03.08.2017

Il rapper di origini italo-congolesi che ha fatto parlare di sé prima della pubblicazione del suo album "Michel" quando sono apparsi in varie città degli adesivi in cui appare una foto del rapper ritratto da bambino all’età di 7 mesi, la stessa immagine che si trova nella copertina del suo album. La sua storia parte da lontano, diciassette anni fa, quando iniziò a scrivere le sue prime rime.

Il vero nome è proprio Mudimbi, Michel Mudimbi, nato e cresciuto a San Benedetto Del Tronto inizia con il rap attorno al 2000 e, per sua stessa ammissione, impiega “circa 6 anni prima di riuscire a scrivere una rima decente”. Nel 2013 pubblica la traccia e il video di “Supercalifrigida”, che immediatamente spopola su trapmusic.net e da lì arriva fino a Radio Deejay, la quale chiede a Mudimbi di realizzare un jingle per il programma condotto da Albertino, Asganaway, proprio sulla base di “Supercalifrigida”.

Arriva nel 2014 il suo primo disco intitolato M, un EP di 5 tracce, diversi generi musicali, ed un nuovo videoclip per il primo singolo estratto “Balb & Tando”. Mudimbi non solo è autore di tutti i suoi testi, ma è anche il creatore di un immaginario supercolorato avendo curato personalmente tutti i suoi videoclip: uno dei migliori è senz'altro “Pistolero” prodotta da Elisa Bee.

>> Facebook

>> Video "Empatia"

Vinili - Nuove uscite e ristampe

31.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Ivana Gatti e Lo Zoo di Berlino - Sterocosmica

23.07.2017

"Stereocosmica" è un lancio senza paracadute, composto da ballate, pezzi che ammiccano al post-rock, all’elettronica ed al miglior pop contemporaneo. Quello di Ivana Gatti e Lo Zoo di Berlino è un lavoro sfaccettato, con tante anime, dove il tratto femminile è il legante e protagonista che guida una visione plurale: una forma matriarcale di rock. "Stereocosmica" vede la collaborazione come supervisione artistica di Gianni Maroccolo e, oltre ai nuovi brani scritti a quattro mani da Ivana e Lo Zoo di Berlino, è presente un’originalissima reintepretazione di ‘Tra sesso e castità’ di Franco Battiato. (Fonte: Consorzio Zdb)

>> Facebook

Nada - Gli esordi

23.07.2017

Triplo CD digipack che raccolgie i primi anni della carriera di Nada. Include "Ma che freddo fa" e pezzi rari!

Mina - Due note / Tintarella di luna

23.07.2017

Questo CD riunisce il terzo album di Mina, “Due note” (Italdisc LPMH 183), pubblicato nel 1961, e l’album di debutto della cantante, “Tintarella di luna” (Italdisc LPMH 181), pubblicato nel 1960. Sempre disponbile il CD che presenta il quinto album di Mina, “Renato” (Italdisc LPMH 185), pubblicato nel 1962, insieme al suo secondo LP, “Il cielo in una stanza” (Italdisc LPMH182).

Vinili - Nuove uscite e ristampe

14.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Artisti vari - Mauro Ottolini: Tenco - Come ti vedono gli altri

10.07.2017

La serata speciale dedicata dal Premio Tenco all’imminente cinquantesimo anniversario della scomparsa di Luigi Tenco al Teatro Ariston di Sanremo, ha registrato applausi a scena aperta, una lunga standing ovation e un coro di consensi per l’arrangiatore e trombonista (ma in questo caso anche direttore) Mauro “Otto” Ottolini da Peschiera (Vr) che è stato un protagonista assoluto del super-concerto che si intitolava “Come mi vedono gli altri...quelli nati dopo” e comprendeva solo artisti nati dopo la morte di Tenco. Ottolini, su incarico del direttore artistico Enrico De Angelis, ha ri-arrangiato ben ventidue canzoni di Tenco, e ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Sanremo integrata con una sua sezione ritmica da lui scelta. L’idea di fondo e l’aspetto più apprezzato nel lavoro di Ottolini è stata la capacità di dare una sorta di nuova vita ai pezzi del cantautore genovese valorizzandone gli aspetti più caratterizzanti.

Tra le voci partecipanti vi sono: Petra Magoni, Roy Paci, Daniele Silvestri, Alberto Fortis, Edda, Karima, Renzo Rubino, Vanessa Tagliabue Yorke, Rossana Casale, Bocephus King, Gino Paoli, Mauro Ottolini, Kento e Vincenzo Vasi.

>> Facebook

Mariano Deidda - Pessoa sulla strada del Jazz

10.07.2017

“Pessoa sulla strada del Jazz” è il secondo disco pubblicato in Portogallo del cantante e compositore italiano Mariano Deidda che da diversi anni dedica parte del suo tempo a trasformare in musica versi di grandi poeti, principalmente di Fernando Pessoa, al quale ha consacrato quatto album e una trilogia che comprende “Nel mio spazio interiore” – disco che, fra l’altro, ha avuto un grande successo commerciale e che ha ottenuto il “Premio Imaie”, come miglior disco dell’anno.

"Pessoa sulla strada del Jazz” è il risultato del fascino e della dedizione del cantante all’opera di Fernando Pessoa ed è, senza dubbio, una gradevole passeggiata nelle poesie di Pessoa e nelle sonorità del Jazz.

>> Facebook

Populous - Azulejos

04.07.2017

Dopo ‘Night Safari’, disco che ha definitivamente consacrato Populous come uno degli artisti e producer più interessanti a livello internazionale, ora arriva ‘Azulejos’. L’album è stato interamente composto a Lisbona ed è la sintesi del nuovo viaggio sonoro di Populous, un ponte ideale fra i ritmi sensuali della cumbia sudamericana e l’elettronica europea. Mixato da Jo Ferliga degli Aucan il disco vanta anche un featuring con Nina Miranda degli Smoke City. (Fonte: La Tempesta)

>> Facebook

>> Video "Azul oro (feat. Ela Minus)"

>> Disco della settimana su rockit.it

Vinili - Nuove uscite e ristampe

03.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Io e la Tigre - Per sempre

03.07.2017

4 tracce inedite raccolte in un package splendido. Il singolo "Non finirà" prevede la riuscitissima partecipazione del rapper SLAT. Il disco è disponibile esclusivamente in formato CD in edizione limitata. Dopo la prima tiratura il CD non sarà ristampato. (Fonte: Garrincha Dischi)

>> Facebook

>> Video "Non finirà (feat. SLAT)"

Cabras - Experimental Scratch Jazz Experience

03.07.2017

Questo progetto nasce da una idea di Cabras, Dj e compositore dei brani musicalmente attivo da 20 anni nell'underground. Ha inziato come dj scratch negli anni 90 riuscendo a crare un suo stile e una sua identità riconosciuta a tal punto da organizzare una tra ple più prestigiose gare di dj a livello italiano ovvero IDA ITALY.

Studiando da autodidatta, accosta sempre più la sua musica allo scratch diventando un appassionato di turntablism componendo quindi prima i brani con strumenti musicali per poi creare, tramite lo scratch, un suono nuovo per ogni singolo strumento. Le varie collaborazioni all'interno del progetto arricchiscono di musicalità ed originalità di tutti i brani con lo scopo di creare un live moderno in chiave principalemente jazz ma sperimentale con i musicisti senza inserendo quindi anche lo scratch, in modo da far diventare il dj un vero e proprio musicista all'interno della band.

Sono presenti parti suonate interamente con lo scratch: batteria, basso, violini, synth voci tutto in modo originale e ricercato con lo scopo di dimensionare il dj scratcher all'interno di un ensemble di musicisti.

(Fonte: Presentazione su Music Raiser)

>> Facebook

Sud Sound System - Eternal Vibes

03.07.2017

"Eternal Vibes" è il nuovo album dei Sud Sound System. 16 tracce cariche di emozioni e messaggi che li confermano ambasciatori del reggae in Italia e rappresentanti delle inconfondibili sonorità Made in Salento. "Eternal Vibes" è un album di denuncia sociale, contro l’indifferenza delle istituzioni alle problematiche giovanili e contro le violenze di oggi. Ma è anche un disco di ballate d’amore e di riscoperta della propria terra, ricco di collaborazioni tra cui Enzo Avitabile, U-Roy, Anthony B, Freddy Mc Gregor e Wild Life.

>> Facebook

>> Video "Brigante"

Jangy Leeon - L'era della bestia

03.07.2017

A quattro anni dal suo ultimo lavoro da solista e a due da “Stato Brado”, realizzato a quattro mani con Truman Simbio, il fondatore della Mad Soul Legacy torna con un progetto dal sapore classico che non disdegna però le sonorità più attuali, inserendole anzi con cura all’interno di un disco variegato e dalle molteplici sfaccettature. Ad accompagnare Jangy Leeon in “L’era della bestia” troviamo tanti nomi, italiani e non: i compagni della Mad Soul Roksico, Lanz Khan e Silla Felix, il canadese Merkules, il dominicano Francikario, Dani Faiv, Axos, Nex Cassel, Mistaman, Lexotan, Nerone, Asher Kuno, Jack The Smoker e David Oku; dal punto di vista delle strumentali invece figurano Dj Lil Cut agli scratch, Weirdo, Kanesh, Low Kidd, St. Luca Spenish, Jazzy Bubblez, Yazee, Jack The Smoker, Mack Beats, Wego FTS.

>> Facebook

>> Video "Roba nostra (feat. Nex Cassel, Dj Lil Cut)"

Guè Pequeno - Gentleman

03.07.2017

Il nuovo album di studio di Guè Pequeno sarà pubblicato in due versioni: una Red Version, composta da 14 tracce + 2 bonus tracks, ed una Blue Version, composta dalle 14 tracce + 2 bonus tracks diverse e una copertina differente.

>> Facebook

>> Video "T'apposto"

Alessio Caraturo - 38° parellelo

03.07.2017

L'album "38° parallelo" è composto da 10 tracce scritte dallo stesso Caraturo con il produttore Seba. Alla stesura dei brani ha partecipato, tra gli altri, anche Mario Venuti. Si tratta di un album intimistico e maturo, per palati raffinati ma di facile presa per le sonorità attuali e d'oltralpe.

>> Facebook

>> Video "Lontano lontano lontano"

Tiziana Rivale - Contatto / Ieri oggi domani

03.07.2017

Doppio CD che racchiude la ristampa del suo album più ricercato “Contatto” (1986 - Rimasterizzato) e del suo nuovo lavoro “Ieri oggi domani” (raccolta di successi con inediti) su label Latlantide, un’artista destinata a stupirci ancora con la sua versatilità.

>> Facebook

>> Video "Più forte"

Fausto Mesolella - Taxidi - Guita and Loop Pedal

28.06.2017

L'ultimo viaggio musicale che Fausto ci ha lasciato. Disponibile in Super Audio CD, Limited Edition 496 copies ed eccezionalmente in CD Gold 24 Karati, Limited Edition 496 copies, per apprezzare al massimo la qualità dell'incisione.

Andrea Laszlo De Simone - Uomo donna

24.06.2017

“Uomo donna” è un disco unico e che vive di contrasti: c’è la canzone d’autore italiana, appunto, e la psichedelia, Battisti e i Radiohead, i Verdena e Modugno, l’influenza di quella che negli anni ’70 veniva chiamata Library music e un tocco post-moderno che lo rende nuovo anche nel suo essere volutamente classico. (Fonte: 42Records)

>> Facebook

>> Video "Vieni a salvarmi"

>> Disco della settimana su rockit.it

Lara Molino - Fòrte e gendìle

24.06.2017

“Fòrte e gendìle” è il nuovo lavoro di Lara Molino, cantautrice di San Salvo, Chieti, alla sua prima esperienza con la lingua abruzzese dopo una serie di pubblicazioni in ambito pop e molti concerti in Italia e all’estero (Spagna, Polonia, Canada). Il disco è stato prodotto artisticamente dal violinista e songwriter Michele Gazich per la sua etichetta FonoBisanzio e raccoglie dieci brani folk quasi tutti scritti da Lara insieme al padre e poeta Michele Molino, che interviene con la propria voce in alcuni passaggi della tracklist.

“Fòrte e gendìle” non è un disco per soli abruzzesi e come ogni album realmente folk ha la forza di parlare a quella parte di terra e radici che ognuno di noi si porta dietro nonostante tutto.

Oltre a Lara (voce, chitarra classica e acustica) troviamo artisti folk di primo piano come Michele Gazich (viola, violino), Marco Lamberti (chitarra acustica), Titti Castrini (fisarmonica) e Michele Molino (voce parlata). Il libretto contiene le traduzioni dei testi sia in italiano che in inglese.

"I dischi belli, quelli belli veramente, hanno un'anima. Questo di Lara Molino ha un'anima polverosa e soleggiata, di sagra e di tradizioni antiche, di quasi leggenda." (Michele Neri, Vinile)

"Dieci brani in quello stile popolaresco intimo e sentito che va incontro all’esigenza sempre più avvertita, da parte del pubblico dei concerti, di musiche e di contenuti sempre più genuini, profondi e sinceri." (Giovanni Graziano Manca, AgoraVox)

>> Facebook

>> Video "Lu fóche de San Tumasse"

Giovanni Sollima - A Clandestine Night in Rome

24.06.2017

Il 15 Aprile 2016 Giovanni Sollima e l’Orchestra Notturna Clandestina diretta da Enrico Melozzi si esibiscono in "A Clandestine Night in Rome", un concerto a cavallo fra i generi nel sorprendente spazio del Nuovo Cinema Palazzo nel Quartiere San Lorenzo. Questo album è la testimonianza di quella spettacolare serata, che fu bissata per intero permettendo a rotazione l’ingresso in sala alle migliaia di persone giunte da tutta Italia, grazie ai social e al passaparola.

>> Facebook

Ianva - Canone Europeo

24.06.2017

In questo nuovo, de/tonante full-length di Ianva il melodramma ottocentesco incontra i clangori da rivoluzione industriale. Chanson e Cabaret che risuonano con echi da cimitero monumentale, coadiuvati in questo giro da chi, di suggestioni decadenti, ha esperienza da vendere. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

NicoNote - Emotional Cabaret

24.06.2017

Disponibile per l’etichetta Doc Live, “Emotional Cabaret”, l’evocativo nuovo disco di NicoNote alias Nicoletta Magalotti, cantante, autrice e performer (Violet Eves, Societas Raffaello Sanzio). È un album composto da 9 tracce, dal suono elettroacustico con alcune appendici elettroniche e industrial, contiene brani originali e rielaborazioni di brani celebri da Kurt Weill a Thelonious Monk a Robert Schumann, passando per la poesia di Friederich Hölderlin.

>> Facebook

Carl Brave x Franco126 - Polaroid

24.06.2017

“Polaroid” è la raccolta di 10 istantanee che fermano il frammento di una storia, un attimo che non tornerà mai più uguale a sè stesso, e proprio per questo fragile ed irripetibile. Sullo sfondo c’è sempre Roma, a “scattare” però non c’è una macchina fotografica, ma lo sguardo sincero di Carl Brave e Franco126, prima amici che musicisti, prima per strada che in studio. Nelle loro canzoni la città eterna esce dalla solita retorica in cui è intrappolata nell’immaginario collettivo, per vestire i panni di una metropoli contemporanea, cosmopolita, carica di contraddizioni e per questo ancor più poetica. Dieci pezzi scritti e prodotti in una mansarda trasteverina e poi pubblicati su youtube di getto, spinti dall’urgenza di dire e fare, immagini lampo della vita di tutti i giorni, piccoli dettagli e situazioni tra le cui trame si annida la magia del quotidiano. Come i vicoli del tredicesimo rione, così anche chitarre acustiche su batterie elettroniche si intrecciano in maniera armonica sulla stessa traccia. Auto-tune e sax, trap e hip-hop convivono in maniera unica e personale, come è unica e personale la via musicale che i due ragazzi dall’altra parte del tevere si stanno aprendo davanti al loro passaggio. (Fonte: Bomba Dischi)

>> Facebook

>> Streaming

>> Disco della settimana su rockit.it

Ketama126 - Oh Madonna

24.06.2017

Ketama126 è il nome d’arte di Piero Baldini, è un rapper e produttore romano. E’ membro della crew 126 fra Trastevere e Monteverde.  Il nuovo album è stato preceduto dai 3 video usciti nei mesi precedenti “Fiocco di neve”, “Dolcevita” e “Piccolo Kety".

>> Facebook

>> Video "Piccolo Kety"

St. Luca Spenish - Caput Mundi

24.06.2017

Il primo disco di Caput Mundi con oltre 15 rappers italiani, quali Nex Cassel, Dani Faiv, Nerone, Er Costa, Anagogia, Noyz Narcos ed altri. Oltre alle 18 tracce contenenti tutte le collaborazioni, il secondo disco racchiuderà tutte le strumentali. Luca Spenish, come molti producer statunitensi fanno di consuetudine, ha voluto dare la possibilità ad altri artisti di provare a rappare sulle sue basi, o di utilizzare i suoi beat per contest di freestyle o semplicemente per godersi il suo sound!

>> Facebook

>> Video "In riga (feat. Nerone)"

Vinili - Nuove uscite e ristampe

22.06.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

 

Joe Barbieri - Origami

09.06.2017

Ad oltre due anni di distanza dal precedente “Cosmonauta da appartamento”, Joe Barbieri torna a sorpresa con un nuovo album di sfavillanti inediti dal titolo evocativo: “Origami”.

Joe Barbieri stesso ci racconta il suo nuovo progetto – sospeso tra canzone d'autore, jazz e musica popolare – con queste parole: “Negli origami (ovvero l'arte giapponese di piegare la carta fino a farla diventare, ad esempio, un fiore), da cui ho mutuato il titolo, convivono vulnerabilità e bellezza, rigore ed essenza, accettazione e cambiamento, densità e leggerezza. Ovvero quella perfezione di forma e di sostanza che sfugge, che fa male e che fa bene, e che mi ostino di ricercare, anche mediante questa mia nuova opera”.

Ascoltandolo, “Origami” può forse essere considerato il compendio del suono e della scrittura di Joe Barbieri, il capitolo nel quale il linguaggio dell'artista napoletano tocca la sua definitiva riconoscibile compiutezza.

Per registrare “Origami” si sono dati convegno molti virtuosi italiani del jazz: da Paolo Russo a Giuseppe Milici. Fino a Paolo Fresu, che duetta con Barbieri nella intensa “Rinascimento”.

>> Facebook

>> Video "Una tempesta in un bicchier d'acqua"

Remo Anzovino vs Roy Paci - Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì

09.06.2017

“Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì” è il nuovo progetto speciale di Remo Anzovino e Roy Paci compositore e pianista fra i più originali e visionari della nuova scena contemporanea il primo, musicista poliglotta, produttore geniale e trombettista dallo stile unico e inconfondibile il secondo dedicato al grande campione dei pesi massimi e figura di spicco della storia del Novecento. Dallo straordinario incontro fra Anzovino e Roy Paci sono nati 12 brani inediti che hanno fatto da colonna sonora originale al documentario “Da Clay ad Ali, la metamorfosi” diretto da Emanuela Audisio e andato in onda su Sky in prima tv lo scorso 17 gennaio, il giorno in cui il grande campione avrebbe compiuto 75 anni.

>> Video "I'm Not Leaving"

Musicultura 2017 - XXVIII Edizione

09.06.2017

In ventotto anni, Musicultura si è affermata come una delle rassegne musicali italiane più innovative. La volontà precisa di attingere alla creatività della musica “popolare” e “d’autore” senza sbarramenti di genere e senza criteri di esclusione che non siano quelli della qualità e della originalità, ha reso il Festival un punto di riferimento nazionale per pubblico, addetti ai lavori e, soprattutto, musicisti emergenti che trovano nel concorso un’occasione di ascolto autentica e un banco di prova civile e trasparente.

Settecentosettantuno sono stati gli artisti che si sono iscritti al bando per la XXVIII edizione del Festival e fra questi, dopo una lunga fase di ascolto, passata anche attraverso delle audizioni dal vivo, Musicultura ne ha selezionati sedici, le cui canzoni sono entrate a far parte di questo CD compilation. I sedici artisti finalisti, singoli o gruppi che siano, sono tutti autori di ciò che interpretano. Con approcci compositivi ed espressivi diversissimi tra loro, sono rappresentativi del fermento culturale di un’Italia che, alla mensa della canzone, non si accontenta di cibi consolatori. I loro brani raccontano la complessità della vita con poesia, ironia, ampiezza di vedute e di lessico, freschezza melodica, ricchezza armonica; sono canzoni che non accendono a bacchetta emozioni di superficie, si tuffano nella profondità dei sentimenti, dove non si tocca e si scopre il brivido di sentirsi vulnerabili.

>> Facebook

Enzo Avitabile - Indivisibili

09.06.2017

La colonna sonora di Enzo Avitabile del film "Indivisibili" di Edoardo De Angelis. Il brano "Abbi pietà di noi" ha vinto il David di Donatello 2017 come Miglior Canzone Originale.

>> Facebook

Brusco - Guacamole

09.06.2017

Brusco è tornato più ispirato che mai, ‘Guacamole’ è album un disco dalle molteplicipi sfumature e sonorità. Il reggae dancehall la fa da padrone ma all’interno del nuovo album trovano spazio più generi e temi.

‘Guacamole’ è stato autoprodotto da Brusco stesso e realizzato con il contributo insostituibile di Ulisse Minati e Emiliano Rubbi. Alle registrazioni del disco hanno preso parte Andrea Ra, Diego Castaldi, Alessandro Inolti, Francesco Fioravanti, Pierfrancesco Cacace e Ulisse Minati, anche arrangiatore di tutti i brani. Completano la squadra di guest e musicisti Julia Lenti, Viola Inna Cantina e Janine Deberti.

>> Facebook

>> Audio "Una bella giornata come oggi"

Après la Classe - Circo Manicomio

09.06.2017

Torna la band di girovaghi Après la Classe, nella veste, questa volta, di una compagnia circense d’altri tempi. Di qui, il titolo del loro nuovo disco di inediti, “Circo Manicomio”.

Quattordici tracce all'insegna della condivisione e della voglia di vivere, tradotte in musica da ritmi latini e in canto dal raggamuffin. I temi sociali non mancano, ma il punto di vista degli Après la Classe rimane solare: se mettono in risalto le problematiche quotidiane, lo fanno comunque con il sorriso.

Le quattro lingue presenti nel disco - italiano, salentino, francese e spagnolo – si intrecciano in nuove soluzioni, creando un sound internazionale e decisamente originale, da sempre punto di forza dei dischi e degli spettacoli live della band.

>> Facebook

>> Video "El presidente"

Ghali - Album

31.05.2017

Ghali è uno dei maggiori poeti di lingua italiana, un poeta rap. Nato a Baggio nel 1993, figlio di genitori tunisini. Canta in italiano, accento milanese; canta in francese, accento magrebino. Canta in tunisino. Ha cambiato il trap liberandolo dalle costrizioni del gangsta. Non ha bisogno di fare il duro, il cattivo, il violento. Ghali ci mette tutto dentro: periferia, Dragon Ball, amore per sua madre (che finisce sulla copertina dei suoi singoli, nei suoi video, nella sua gratitudine). Nei suoi versi c'è uno stile poetico raro, l'eco di una sacralità rituale della parola.

>> Facebook

>> Video "Happy Days"

Ridillo - Live at the Blue Note Milano

31.05.2017

Doppio album “live” per il gruppo soul/funk dei Ridillo. Il 2017 non è solo l’anno del nuovo album di inediti (uscita prevista dopo l’estate, il singolo “Prima di un bacio” già lanciato il 29 gennaio, proprio in occasione del concerto al Blue Note da cui nasce il presente album), è anche l’occasione per uscire con una lavoro nato da una serata e da un concerto riuscitissimo in uno degli storici locali musicali. Infatti le oltre 2 ore di concerto filano liscie ascoltando questo album, tra canzoni, battute e racconti di una carriera ormai lunga 25 anni. Ospite d’eccezione il “nonno” dei DJ italiani, Mr. Ronnie Jones, che sembra voler dar vita ad una sodalizio con la band emiliana con la quale il feeling è nato in una serata della scorsa estate. (Fonte: Self)

>> Facebook

Bungaro - Maredentro Live

31.05.2017

A distanza di 5 anni dal suo album più recente e con una lunga e prestigiosa carriera costellata di brani di successo, Bungaro ci regala un nuovo progetto, il suo primo album dal vivo, “Maredentro Live” per l’etichetta Esordisco. Registrato nell’inverno 2016, durante un memorabile concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, per suggellare un momento magico, nel quale la musica diventa il centro di tutto.

>> Facebook

Francesco Bottai - Vite semiserie

31.05.2017

Si intitola "Vite semiserie" il nuovo disco che Francesco Bottai ha ultimato in queste settimane durante il periodo di "vacanza consensuale" dalle attività con il gruppo dei Gatti Mézzi. Il disco contiene nove canzoni inedite di ritrovato entusiasmo per la surrealtà, per il grottesco, per il jazz e per l’ironia. È musica d’autore, osservazione delle piccole cose, storie da vedere oltre che da ascoltare.

>> Facebook

I Botanici - Solstizio

31.05.2017

Il disco, come le piante più resistenti, ha avuto una crescita lenta, ha vissuto diversi momenti e visto diversi luoghi. Affonda le sue radici nelle storie, paure e incertezze quotidiane tra l’estate e l’inverno del 2015, periodo in cui prende forma nella sala prove de I Botanici a Benevento. All’inizio del 2016 tre tracce incise su una demo incontrano Alberto “Bebo” Guidetti (Lo Stato Sociale) che decide di produrre quello che sarà il disco d’esordio de I Botanici. Ad aprile dello stesso anno nel Donkey Studio a Medicina (BO), con la collaborazione di Hyppo, vengono registrate, in una settimana in cui è stato il cuore a comandare, le otto tracce contenute nel disco.

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "Non sbaglio più"

Swanz the Lonely Cat - Covers On My Bed, Stones In My Pillow

31.05.2017

Il disco è un viaggio intimo, volutamente lo-fi, che ripercorre le strade battute dai grandi autori cari a Swanz non solo da un punto di vista musicale. Non un semplice disco di cover, ma una finestra da cui guardare la storia artistica e personale del suo autore. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Streaming

Ginevra Di Marco - La Rubia canta La Negra

19.05.2017

“La Rubia canta la Negra” è stato prodotto e arrangiato da Ginevra con i compagni di sempre Andrea Salvadori (chitarre, mandolino ed elettronica) e Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni). Una squadra da sempre attenta a non distogliere mai lo sguardo da lidi inesplorati per raccontare con curiosità e attenzione la ricchezza della cultura musicale del mondo.

L’album è nato grazie al Festival “Musica dei Popoli” di Firenze, che nel settembre dello scorso anno ha invitato la cantante a mettere in scena uno spettacolo interamente dedicato a Mercedes Sosa. L’esibizione si è avvalsa della collaborazione di un talentuoso gruppo di musicisti: i Forrò Miòr (Timoteo Grignani, percussioni; Nicholas Farruggia, chitarra e voce; Alberto Becucci, fisarmonica) e del percussionista Gabriele Pozzolini (Baro Drom). Un lavoro accurato da cui ha preso forma il disco e che è stato poi proseguito da Ginevra, Francesco e Andrea con uno studio sui brani scelti, riportando le canzoni ad una veste più minimale, per trio. Una cifra stilistica che accoglie e abbraccia nuovi universi musicali scegliendo poi, con netta convinzione, di restituirli in una visione assolutamente personale grazie anche all’utilizzo non convenzionale degli strumenti acustici. Questa seconda fase ha visto la partecipazione di Luca Ragazzo e Marzio Del Testa, alla batteria (con Del Testa sono stati registrati anche due dei tre brani inediti).

>> Facebook

>> Audio "Razón de vivir"

Claudio Lolli - Il grande freddo

16.05.2017

Un ritorno sulle scene lungo e atteso per uno dei cantautori più importanti e significativi del panorama musicale nazionale. A otto anni di distanza da “Lovesongs” (Storie di Note, 2009), “Il grande freddo” rappresenta anche un ritorno alle origini e alla collaborazione con il nucleo degli Zingari Felici: Danilo Tomasetta e Roberto Soldati musicisti appartenenti al Collettivo Autonomo Musicisti di Bologna con cui Lolli produsse lo storico album “Ho visto anche degli zingari felici” del 1976.

“Il grande freddo” è un lavoro intriso di poesia e malinconia, che contiene al suo interno una triplice valenza: esistenziale (il grande freddo come specchio dell’indifferenza della società attuale), politica (la fine della sinistra) e filosofica (la metafora della morte).

Da segnalare il notevole e bellissimo artwork realizzato dall’artista salentino Enzo De Giorgi, che ha letteralmente tradotto in grafica il concept dei vari brani del disco. Ogni traccia infatti gode di una sua illustrazione o, come le definisce lo stesso De Giorgi, delle “finestre pittoriche” attraverso le quali i personaggi dei testi di Lolli assumono nuova forma e nuova vita.

>> Facebook

>> Video "Il grande freddo"

Mara Redeghieri - Recidiva

16.05.2017

Già dal titolo del progetto, “Recidiva”, si evince lo spirito con cui la voce storica degli Ustmamò torna sulla scena musicale, a 15 anni dallo scioglimento della band che ha segnato la scena indie italiana degli anni novanta. In questi anni, Mara ha scelto di dedicarsi a ricerche sulla musica popolare dell’Appennino reggiano, sulla storia della canzone anarchica e ha realizzato spettacoli teatrali. Ora Mara e la sua bellissima voce tornano a pieno titolo nella scena “pop” nazionale. “Recidiva” contiene undici canzoni, di cui Mara è autrice di tutti i testi, con la produzione artistica di Stefano Melone (De Andrè, Mannoia, Fossati, tra gli altri artisti con cui ha collaborato).

>> Facebook

>> Video "Augh"

Christaux - Ecstasy

16.05.2017

Dopo alcuni anni di silenzio Clod, una delle due anime degli Iori's Eyes, torna con un nuovo progetto: Christaux, questo il nome della sua nuova incarnazione, rappresenta un nuovo inizio per l'artista milanese. Il disco, Ecstasy, esce per La Tempesta ed è stato prodotto dallo stesso Clod e da Mario Conte, già al lavoro con Colapesce, Meg e Antico, e Clod racconta che “ne è uscito qualcosa di imponente, a livello sonoro e d’immagine, e anche molto sincero, diretto, è esattamente come mi sento io.” In questo nuovo progetto Clod si è liberato del minimalismo per andare verso un pop drammatico e magniloquente. (Fonte: La Tempesta)

>> Facebook

>> Video "Light Year"

Almamegretta - Ennenne Dub

16.05.2017

L’ultimo disco degli Almamegretta si intitolava "EnnEnne", ed è stato un ritorno sulle scene salutato con grande successo, sia dalla critica che dal pubblico. Sull’onda di tutto questo, grandi dj e producer provenienti da tutto il mondo hanno rimesso mano alle tracce del disco, trasformandole completamente ed in molti casi dando vita a nuovi brani veri e propri. Nel disco, anche due inediti, “Music Evolution” e “Pray”.

>> Facebook

>> Video "Music Evolution (feat. Lee "Scratch" Perry)"

Luca Bassanese - Colpiscimi felicità

16.05.2017

È come quando una fotografia ti passa tra le dita e ti ritrovi a viaggiare, non c'è tempo per fare o disfare la valigia, è un viaggio improvviso di sola andata. Il cantautore è nudo verrebbe da dire, quando parla di sé e dei suoi sentimenti, quindi non fate complimenti, sedetevi ad ascoltare queste storie che vengono dal mare, dove la realtà ci illumina se ci lasciamo illuminare scavando nel quotidiano per un attimo di felicità.

Dieci canzoni inedite come dieci stanze dove entrare senza chiedere permesso, quindi avanti voi che avete amato il tempo in cui Dalla cantava le profondità marine e Battisti rispondeva chiamandole emozioni. In un'epoca post-ideologica i posti in piedi sono liberi di fronte al mare "Ed il più grande conquistò nazione dopo nazione e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione" (R.Vecchioni).

Quello stesso mare di una Rimini deandreiana dove si viveva come in molte spiagge italiane di bocce e crodino e che ora vede arrivare folle di emarginati, profezia di questi tempi. Siamo o non siamo ancora vivi per accorgerci che i nostri desideri possono divenire anche le altrui speranze? Ed è così che il cantautore si scusa se a volte tra le braccia della felicità il suo canto diviene anche un canto sociale.

>> Facebook

>> Video "Gli anni '70 ed io che ti amo"

Ciccio Zabini - Albume

16.05.2017

“Albume” è il disco d’esordio di Ciccio Zabini. Dieci canzoni scritte col fegato, col cuore e con poca testa, in cui il cantautore salentino più che un narratore appare un fotografo, o un mosaicista. Il “senso” di ogni canzone appare, se appare, alla fine dell’ascolto, tra ambientazioni poco definite e testi che si aprono a molteplici interpretazioni. In questa originale forma di comunicare galleggiano giochi di parole, sentimenti sfumati, passioni ed emozioni in altalena; dominano l’accennare, il suggerire, l’evocare, modalità indirette di trasmettere un messaggio. Gli arrangiamenti, semplici ma ponderati, sembrano nati per restituire il giusto valore ad ogni parola di questi dieci brani fatti di immagini giustapposte, che inquadrano passato e futuro, anche se una foto che inquadra il futuro non si è ancora mai vista. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Streaming

Omar Pedrini - Come se non ci fosse un domani

16.05.2017

“Come se non ci fosse un domani”, il nuovo album di Omar Pedrini, anticipato dal singolo omonimo, registrato e masterizzato tra le Officine Meccaniche di Milano, il Poddighe Studio di Brescia e Londra, esce a tre anni di distanza dal precedente lavoro e segna un nuovo inizio nella vita di Omar Pedrini, quella che lui stesso definisce la sua terza vita o “terzo tempo”, dopo l’ultimo intervento a cuore aperto dell’ottobre 2014.

>> Facebook

>> Video "Come se non ci fosse un domani"

Giulia Ananìa - Come l'oro

16.05.2017

Cantautrice, poetessa, autrice e paroliera per i grandi protagonisti della scena musicale italiana: tutto questo è Giulia Ananìa, artista poliedrica con una personale visione della musica che coniuga pop d’autore all’amore per la poesia, per le sonorità urbane e il racconto contemporaneo. (Fonte: Bassa Fedeltà)

>> Facebook

>> Video "RomaBombay"

Dj Fede - Torino/Roma andata e ritorno

16.05.2017

Questa volta Dj Fede si affida a collaborazioni tutte romane, tranne che per la versione reloaded de "Le ultime occasioni" che aveva realizzato con Primo, il compianto rapper dei Cor Veleno. Il suono parte dal soul e dal funk per dare vita ad un sound rap classic, come sempre. I nomi che vediamo presenti su questo disco sono: Dj Ceffo, Gast, Sace, Supremo 73, Ill Grosso, Gose, Grezzo, Johnny Roy, Suarez, Ice One, Primo, Jake La Furia, Fred De Palma, Jack The Smkoer e Caneda.

>> Facebook

Fabio Concato / Paolo Di Sabatino - Gigi

11.05.2017

L’amore di Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato è la genesi di questo progetto, quando nel 2011 invita Fabio a partecipare al suo album 'Voices', non facendosi sfuggire l’occasione di proporgli di rivisitare una manciata di suoi successi e di vestirli con arrangiamenti e sonorità vicine al jazz acustico. Da allora si alternano numerosi concerti, uno più emozionante dell’altro, che portano ad immortalare questo connubio artistico, trasferendo di fatto in uno studio di registrazione la magia che si rinnova ad ogni live.

Gigi è mio padre. Lo dico per i molti che non lo sanno. Gigi mi ha avvicinato alla musica con divertimento e me l’ha fatta amare. Gigi ascoltava molto jazz - la sua musica preferita - insieme a quella brasiliana, meglio se suonata e cantata da Joao Gilberto: '…ascoltavo un signore che aveva una voce così'. Gigi non faceva il 'musico' di professione, ma bastavano un paio di accordi sul piano o sulla chitarra per avvertirne subito la sensibilità e il talento che sarebbe stato bello condividere con tutti. Fabio sono io. Lo dico per i pochi (sigh) che non lo sanno! E per festeggiare i miei 40 anni di musica, scritta e cantata sempre con lo stesso amore e lo stesso piacere, ho deciso di farmi un regalo: reinterpretare in chiave jazzistica alcune mie canzoni con l’aiuto di un grande pianista con cui suono e collaboro da qualche anno e sempre più piacevolmente: Paolo Di Sabatino, che ha curato gli arrangiamenti e che voglio ringraziare per la passione e la delicatezza con le quali si è avvicinato al repertorio. E allo stesso modo ringrazio Marco Siniscalco e Glauco Di Sabatino: grazie! e Gigi: '…chissà se ti piacerà?'.

Fabio Concato

Carlo Fava - Il maestro non c'è

11.05.2017

Carlo Fava, cantautore e musicista tra i più verstatili e talentuosi del panorama della canzone d'autore italiana, torna dopo lungo silenzio discografico con un nuovo doppio CD di inediti, dal suggestivo titolo: "Il maestro non c'è". Fava pubblica un disco ricco di anime musicali e letterarie, sedici canzoni diversissime tra loro per temi, atmosfere, sound che riescono però naturalmente a regalarci un quadro omogeneo e coloratissimo dei nostri anni, tra informazione, storie d'amore, divertissement, sogni, social e selfie, naturalmente di schiena.

Il disco, scritto come sempre in collaborazione con Gianluca Martinelli e con la produzione artistica di Diego Baiardi, vede la partecipazione di Luciano Biondini alla fisarmonica, Marco Ricci al basso elettrico, Maxx Furian alla batteria, a cui si aggiungono come ospiti Diego Baiardi, Riccardo Fioravanti, Silvio Masanotti, Folco Orselli, Claudio Sanfilippo, Danilo Rossi (Prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala) e anche Paolo Liguori, direttore di Tgcom24.

>> Facebook

Colombre - Pulviscolo

09.05.2017

"Pulviscolo" è il primo album di Colombre, progetto che inaugura l’esperienza da solista di Giovanni Imparato – già voce, chitarra e autore dei brani della band indie-pop Chewingum e co-produttore del disco Sassi di Maria Antonietta. 25 minuti e 36 secondi, 8 tracce dai titoli brevissimi per un album che ti conquista immediatamente. Pochi attimi dal primo ascolto e subito ti viene voglia di cantare insieme a Colombre.

Chili e chili di vinili di musica popolare hawaiana, i Beatles, Belle & Sebastian ma anche Caetano Veloso e gli Os Mutantes, il primo album di Paul McCartney e 1977 dei Talking Heads così come Bill Whiters e Jonathan Richman, sono l’universo sonoro che ha accompagnato la creazione di Pulviscolo. E si sente.

"Pulviscolo" è un percorso circolare definito ma che riesce a generare mille diramazioni fra i suoni più cari all’artista di Senigallia. Su una linea melodica prepotentemente pop si aprono improvvisi squarci di noise, come in alcuni tratti di "Fuoritempo", brano che si chiude con un accenno di psichedelia. Una coda che rivela la scelta di Colombre di registrare l’album in presa diretta, senza cuffie né click, affinché “le canzoni oscillassero come le onde del mare”.

(Fonte: Comunicato)

>> Facebook

>> Video "Blatte (feat. Iosonouncane)"

Carmen Consoli - The Platinum Collection

09.05.2017

La grande raccolta in 3 CD completamente dedicata alla cantantessa catanese. Tutta la carriera, dal debutto a Sanremo giovani del '95 con "Quello che sento" fino ai successi dell'ultimo album "L'abitudine di tornare", in 57 grandissimi brani.

>> Facebook

Renato Zero - Zerovskij - Solo per amore

09.05.2017

Il nuovo doppio CD con 19 inediti

Ci sono canzoni che nascono con una luce ed un respiro diversi, canzoni che dal loro sorgere cercano un cielo più alto; e mentre si disegnano sul pentagramma invocano già la maestosità dell'orchestra sinfonica e la nobiltà del coro classico. Renato le ha affidate a Zerovskij, perché le protegga con cura in un mondo che non ha più una sua colonna sonora. Il suo treno sta partendo, infinite stazioni si riaccenderanno di vita, solo per amore. (Fonte: sito Facebook di Renato Zero)

>> Facebook

>> Lyric Video "Ti andrebbe di cambiare il mondo?"