Mudibmi - Michel

03.08.2017

Il rapper di origini italo-congolesi che ha fatto parlare di sé prima della pubblicazione del suo album "Michel" quando sono apparsi in varie città degli adesivi in cui appare una foto del rapper ritratto da bambino all’età di 7 mesi, la stessa immagine che si trova nella copertina del suo album. La sua storia parte da lontano, diciassette anni fa, quando iniziò a scrivere le sue prime rime.

Il vero nome è proprio Mudimbi, Michel Mudimbi, nato e cresciuto a San Benedetto Del Tronto inizia con il rap attorno al 2000 e, per sua stessa ammissione, impiega “circa 6 anni prima di riuscire a scrivere una rima decente”. Nel 2013 pubblica la traccia e il video di “Supercalifrigida”, che immediatamente spopola su trapmusic.net e da lì arriva fino a Radio Deejay, la quale chiede a Mudimbi di realizzare un jingle per il programma condotto da Albertino, Asganaway, proprio sulla base di “Supercalifrigida”.

Arriva nel 2014 il suo primo disco intitolato M, un EP di 5 tracce, diversi generi musicali, ed un nuovo videoclip per il primo singolo estratto “Balb & Tando”. Mudimbi non solo è autore di tutti i suoi testi, ma è anche il creatore di un immaginario supercolorato avendo curato personalmente tutti i suoi videoclip: uno dei migliori è senz'altro “Pistolero” prodotta da Elisa Bee.

>> Facebook

>> Video "Empatia"

Vinili - Nuove uscite e ristampe

31.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Ivana Gatti e Lo Zoo di Berlino - Sterocosmica

23.07.2017

"Stereocosmica" è un lancio senza paracadute, composto da ballate, pezzi che ammiccano al post-rock, all’elettronica ed al miglior pop contemporaneo. Quello di Ivana Gatti e Lo Zoo di Berlino è un lavoro sfaccettato, con tante anime, dove il tratto femminile è il legante e protagonista che guida una visione plurale: una forma matriarcale di rock. "Stereocosmica" vede la collaborazione come supervisione artistica di Gianni Maroccolo e, oltre ai nuovi brani scritti a quattro mani da Ivana e Lo Zoo di Berlino, è presente un’originalissima reintepretazione di ‘Tra sesso e castità’ di Franco Battiato. (Fonte: Consorzio Zdb)

>> Facebook

Nada - Gli esordi

23.07.2017

Triplo CD digipack che raccolgie i primi anni della carriera di Nada. Include "Ma che freddo fa" e pezzi rari!

Mina - Due note / Tintarella di luna

23.07.2017

Questo CD riunisce il terzo album di Mina, “Due note” (Italdisc LPMH 183), pubblicato nel 1961, e l’album di debutto della cantante, “Tintarella di luna” (Italdisc LPMH 181), pubblicato nel 1960. Sempre disponbile il CD che presenta il quinto album di Mina, “Renato” (Italdisc LPMH 185), pubblicato nel 1962, insieme al suo secondo LP, “Il cielo in una stanza” (Italdisc LPMH182).

Vinili - Nuove uscite e ristampe

14.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Artisti vari - Mauro Ottolini: Tenco - Come ti vedono gli altri

10.07.2017

La serata speciale dedicata dal Premio Tenco all’imminente cinquantesimo anniversario della scomparsa di Luigi Tenco al Teatro Ariston di Sanremo, ha registrato applausi a scena aperta, una lunga standing ovation e un coro di consensi per l’arrangiatore e trombonista (ma in questo caso anche direttore) Mauro “Otto” Ottolini da Peschiera (Vr) che è stato un protagonista assoluto del super-concerto che si intitolava “Come mi vedono gli altri...quelli nati dopo” e comprendeva solo artisti nati dopo la morte di Tenco. Ottolini, su incarico del direttore artistico Enrico De Angelis, ha ri-arrangiato ben ventidue canzoni di Tenco, e ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Sanremo integrata con una sua sezione ritmica da lui scelta. L’idea di fondo e l’aspetto più apprezzato nel lavoro di Ottolini è stata la capacità di dare una sorta di nuova vita ai pezzi del cantautore genovese valorizzandone gli aspetti più caratterizzanti.

Tra le voci partecipanti vi sono: Petra Magoni, Roy Paci, Daniele Silvestri, Alberto Fortis, Edda, Karima, Renzo Rubino, Vanessa Tagliabue Yorke, Rossana Casale, Bocephus King, Gino Paoli, Mauro Ottolini, Kento e Vincenzo Vasi.

>> Facebook

Mariano Deidda - Pessoa sulla strada del Jazz

10.07.2017

“Pessoa sulla strada del Jazz” è il secondo disco pubblicato in Portogallo del cantante e compositore italiano Mariano Deidda che da diversi anni dedica parte del suo tempo a trasformare in musica versi di grandi poeti, principalmente di Fernando Pessoa, al quale ha consacrato quatto album e una trilogia che comprende “Nel mio spazio interiore” – disco che, fra l’altro, ha avuto un grande successo commerciale e che ha ottenuto il “Premio Imaie”, come miglior disco dell’anno.

"Pessoa sulla strada del Jazz” è il risultato del fascino e della dedizione del cantante all’opera di Fernando Pessoa ed è, senza dubbio, una gradevole passeggiata nelle poesie di Pessoa e nelle sonorità del Jazz.

>> Facebook

Populous - Azulejos

04.07.2017

Dopo ‘Night Safari’, disco che ha definitivamente consacrato Populous come uno degli artisti e producer più interessanti a livello internazionale, ora arriva ‘Azulejos’. L’album è stato interamente composto a Lisbona ed è la sintesi del nuovo viaggio sonoro di Populous, un ponte ideale fra i ritmi sensuali della cumbia sudamericana e l’elettronica europea. Mixato da Jo Ferliga degli Aucan il disco vanta anche un featuring con Nina Miranda degli Smoke City. (Fonte: La Tempesta)

>> Facebook

>> Video "Azul oro (feat. Ela Minus)"

>> Disco della settimana su rockit.it

Vinili - Nuove uscite e ristampe

03.07.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

Io e la Tigre - Per sempre

03.07.2017

4 tracce inedite raccolte in un package splendido. Il singolo "Non finirà" prevede la riuscitissima partecipazione del rapper SLAT. Il disco è disponibile esclusivamente in formato CD in edizione limitata. Dopo la prima tiratura il CD non sarà ristampato. (Fonte: Garrincha Dischi)

>> Facebook

>> Video "Non finirà (feat. SLAT)"

Cabras - Experimental Scratch Jazz Experience

03.07.2017

Questo progetto nasce da una idea di Cabras, Dj e compositore dei brani musicalmente attivo da 20 anni nell'underground. Ha inziato come dj scratch negli anni 90 riuscendo a crare un suo stile e una sua identità riconosciuta a tal punto da organizzare una tra ple più prestigiose gare di dj a livello italiano ovvero IDA ITALY.

Studiando da autodidatta, accosta sempre più la sua musica allo scratch diventando un appassionato di turntablism componendo quindi prima i brani con strumenti musicali per poi creare, tramite lo scratch, un suono nuovo per ogni singolo strumento. Le varie collaborazioni all'interno del progetto arricchiscono di musicalità ed originalità di tutti i brani con lo scopo di creare un live moderno in chiave principalemente jazz ma sperimentale con i musicisti senza inserendo quindi anche lo scratch, in modo da far diventare il dj un vero e proprio musicista all'interno della band.

Sono presenti parti suonate interamente con lo scratch: batteria, basso, violini, synth voci tutto in modo originale e ricercato con lo scopo di dimensionare il dj scratcher all'interno di un ensemble di musicisti.

(Fonte: Presentazione su Music Raiser)

>> Facebook

Sud Sound System - Eternal Vibes

03.07.2017

"Eternal Vibes" è il nuovo album dei Sud Sound System. 16 tracce cariche di emozioni e messaggi che li confermano ambasciatori del reggae in Italia e rappresentanti delle inconfondibili sonorità Made in Salento. "Eternal Vibes" è un album di denuncia sociale, contro l’indifferenza delle istituzioni alle problematiche giovanili e contro le violenze di oggi. Ma è anche un disco di ballate d’amore e di riscoperta della propria terra, ricco di collaborazioni tra cui Enzo Avitabile, U-Roy, Anthony B, Freddy Mc Gregor e Wild Life.

>> Facebook

>> Video "Brigante"

Jangy Leeon - L'era della bestia

03.07.2017

A quattro anni dal suo ultimo lavoro da solista e a due da “Stato Brado”, realizzato a quattro mani con Truman Simbio, il fondatore della Mad Soul Legacy torna con un progetto dal sapore classico che non disdegna però le sonorità più attuali, inserendole anzi con cura all’interno di un disco variegato e dalle molteplici sfaccettature. Ad accompagnare Jangy Leeon in “L’era della bestia” troviamo tanti nomi, italiani e non: i compagni della Mad Soul Roksico, Lanz Khan e Silla Felix, il canadese Merkules, il dominicano Francikario, Dani Faiv, Axos, Nex Cassel, Mistaman, Lexotan, Nerone, Asher Kuno, Jack The Smoker e David Oku; dal punto di vista delle strumentali invece figurano Dj Lil Cut agli scratch, Weirdo, Kanesh, Low Kidd, St. Luca Spenish, Jazzy Bubblez, Yazee, Jack The Smoker, Mack Beats, Wego FTS.

>> Facebook

>> Video "Roba nostra (feat. Nex Cassel, Dj Lil Cut)"

Guè Pequeno - Gentleman

03.07.2017

Il nuovo album di studio di Guè Pequeno sarà pubblicato in due versioni: una Red Version, composta da 14 tracce + 2 bonus tracks, ed una Blue Version, composta dalle 14 tracce + 2 bonus tracks diverse e una copertina differente.

>> Facebook

>> Video "T'apposto"

Alessio Caraturo - 38° parellelo

03.07.2017

L'album "38° parallelo" è composto da 10 tracce scritte dallo stesso Caraturo con il produttore Seba. Alla stesura dei brani ha partecipato, tra gli altri, anche Mario Venuti. Si tratta di un album intimistico e maturo, per palati raffinati ma di facile presa per le sonorità attuali e d'oltralpe.

>> Facebook

>> Video "Lontano lontano lontano"

Tiziana Rivale - Contatto / Ieri oggi domani

03.07.2017

Doppio CD che racchiude la ristampa del suo album più ricercato “Contatto” (1986 - Rimasterizzato) e del suo nuovo lavoro “Ieri oggi domani” (raccolta di successi con inediti) su label Latlantide, un’artista destinata a stupirci ancora con la sua versatilità.

>> Facebook

>> Video "Più forte"

Fausto Mesolella - Taxidi - Guita and Loop Pedal

28.06.2017

L'ultimo viaggio musicale che Fausto ci ha lasciato. Disponibile in Super Audio CD, Limited Edition 496 copies ed eccezionalmente in CD Gold 24 Karati, Limited Edition 496 copies, per apprezzare al massimo la qualità dell'incisione.

Andrea Laszlo De Simone - Uomo donna

24.06.2017

“Uomo donna” è un disco unico e che vive di contrasti: c’è la canzone d’autore italiana, appunto, e la psichedelia, Battisti e i Radiohead, i Verdena e Modugno, l’influenza di quella che negli anni ’70 veniva chiamata Library music e un tocco post-moderno che lo rende nuovo anche nel suo essere volutamente classico. (Fonte: 42Records)

>> Facebook

>> Video "Vieni a salvarmi"

>> Disco della settimana su rockit.it

Lara Molino - Fòrte e gendìle

24.06.2017

“Fòrte e gendìle” è il nuovo lavoro di Lara Molino, cantautrice di San Salvo, Chieti, alla sua prima esperienza con la lingua abruzzese dopo una serie di pubblicazioni in ambito pop e molti concerti in Italia e all’estero (Spagna, Polonia, Canada). Il disco è stato prodotto artisticamente dal violinista e songwriter Michele Gazich per la sua etichetta FonoBisanzio e raccoglie dieci brani folk quasi tutti scritti da Lara insieme al padre e poeta Michele Molino, che interviene con la propria voce in alcuni passaggi della tracklist.

“Fòrte e gendìle” non è un disco per soli abruzzesi e come ogni album realmente folk ha la forza di parlare a quella parte di terra e radici che ognuno di noi si porta dietro nonostante tutto.

Oltre a Lara (voce, chitarra classica e acustica) troviamo artisti folk di primo piano come Michele Gazich (viola, violino), Marco Lamberti (chitarra acustica), Titti Castrini (fisarmonica) e Michele Molino (voce parlata). Il libretto contiene le traduzioni dei testi sia in italiano che in inglese.

"I dischi belli, quelli belli veramente, hanno un'anima. Questo di Lara Molino ha un'anima polverosa e soleggiata, di sagra e di tradizioni antiche, di quasi leggenda." (Michele Neri, Vinile)

"Dieci brani in quello stile popolaresco intimo e sentito che va incontro all’esigenza sempre più avvertita, da parte del pubblico dei concerti, di musiche e di contenuti sempre più genuini, profondi e sinceri." (Giovanni Graziano Manca, AgoraVox)

>> Facebook

>> Video "Lu fóche de San Tumasse"

Giovanni Sollima - A Clandestine Night in Rome

24.06.2017

Il 15 Aprile 2016 Giovanni Sollima e l’Orchestra Notturna Clandestina diretta da Enrico Melozzi si esibiscono in "A Clandestine Night in Rome", un concerto a cavallo fra i generi nel sorprendente spazio del Nuovo Cinema Palazzo nel Quartiere San Lorenzo. Questo album è la testimonianza di quella spettacolare serata, che fu bissata per intero permettendo a rotazione l’ingresso in sala alle migliaia di persone giunte da tutta Italia, grazie ai social e al passaparola.

>> Facebook

Ianva - Canone Europeo

24.06.2017

In questo nuovo, de/tonante full-length di Ianva il melodramma ottocentesco incontra i clangori da rivoluzione industriale. Chanson e Cabaret che risuonano con echi da cimitero monumentale, coadiuvati in questo giro da chi, di suggestioni decadenti, ha esperienza da vendere. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

NicoNote - Emotional Cabaret

24.06.2017

Disponibile per l’etichetta Doc Live, “Emotional Cabaret”, l’evocativo nuovo disco di NicoNote alias Nicoletta Magalotti, cantante, autrice e performer (Violet Eves, Societas Raffaello Sanzio). È un album composto da 9 tracce, dal suono elettroacustico con alcune appendici elettroniche e industrial, contiene brani originali e rielaborazioni di brani celebri da Kurt Weill a Thelonious Monk a Robert Schumann, passando per la poesia di Friederich Hölderlin.

>> Facebook

Carl Brave x Franco126 - Polaroid

24.06.2017

“Polaroid” è la raccolta di 10 istantanee che fermano il frammento di una storia, un attimo che non tornerà mai più uguale a sè stesso, e proprio per questo fragile ed irripetibile. Sullo sfondo c’è sempre Roma, a “scattare” però non c’è una macchina fotografica, ma lo sguardo sincero di Carl Brave e Franco126, prima amici che musicisti, prima per strada che in studio. Nelle loro canzoni la città eterna esce dalla solita retorica in cui è intrappolata nell’immaginario collettivo, per vestire i panni di una metropoli contemporanea, cosmopolita, carica di contraddizioni e per questo ancor più poetica. Dieci pezzi scritti e prodotti in una mansarda trasteverina e poi pubblicati su youtube di getto, spinti dall’urgenza di dire e fare, immagini lampo della vita di tutti i giorni, piccoli dettagli e situazioni tra le cui trame si annida la magia del quotidiano. Come i vicoli del tredicesimo rione, così anche chitarre acustiche su batterie elettroniche si intrecciano in maniera armonica sulla stessa traccia. Auto-tune e sax, trap e hip-hop convivono in maniera unica e personale, come è unica e personale la via musicale che i due ragazzi dall’altra parte del tevere si stanno aprendo davanti al loro passaggio. (Fonte: Bomba Dischi)

>> Facebook

>> Streaming

>> Disco della settimana su rockit.it

Ketama126 - Oh Madonna

24.06.2017

Ketama126 è il nome d’arte di Piero Baldini, è un rapper e produttore romano. E’ membro della crew 126 fra Trastevere e Monteverde.  Il nuovo album è stato preceduto dai 3 video usciti nei mesi precedenti “Fiocco di neve”, “Dolcevita” e “Piccolo Kety".

>> Facebook

>> Video "Piccolo Kety"

St. Luca Spenish - Caput Mundi

24.06.2017

Il primo disco di Caput Mundi con oltre 15 rappers italiani, quali Nex Cassel, Dani Faiv, Nerone, Er Costa, Anagogia, Noyz Narcos ed altri. Oltre alle 18 tracce contenenti tutte le collaborazioni, il secondo disco racchiuderà tutte le strumentali. Luca Spenish, come molti producer statunitensi fanno di consuetudine, ha voluto dare la possibilità ad altri artisti di provare a rappare sulle sue basi, o di utilizzare i suoi beat per contest di freestyle o semplicemente per godersi il suo sound!

>> Facebook

>> Video "In riga (feat. Nerone)"

Vinili - Nuove uscite e ristampe

22.06.2017

Ecco una vasta scelta delle nuove uscite e ristampe in vinile degli artisti italiani. Molti dischi sono stati stampati in edizione limitata.

 

Joe Barbieri - Origami

09.06.2017

Ad oltre due anni di distanza dal precedente “Cosmonauta da appartamento”, Joe Barbieri torna a sorpresa con un nuovo album di sfavillanti inediti dal titolo evocativo: “Origami”.

Joe Barbieri stesso ci racconta il suo nuovo progetto – sospeso tra canzone d'autore, jazz e musica popolare – con queste parole: “Negli origami (ovvero l'arte giapponese di piegare la carta fino a farla diventare, ad esempio, un fiore), da cui ho mutuato il titolo, convivono vulnerabilità e bellezza, rigore ed essenza, accettazione e cambiamento, densità e leggerezza. Ovvero quella perfezione di forma e di sostanza che sfugge, che fa male e che fa bene, e che mi ostino di ricercare, anche mediante questa mia nuova opera”.

Ascoltandolo, “Origami” può forse essere considerato il compendio del suono e della scrittura di Joe Barbieri, il capitolo nel quale il linguaggio dell'artista napoletano tocca la sua definitiva riconoscibile compiutezza.

Per registrare “Origami” si sono dati convegno molti virtuosi italiani del jazz: da Paolo Russo a Giuseppe Milici. Fino a Paolo Fresu, che duetta con Barbieri nella intensa “Rinascimento”.

>> Facebook

>> Video "Una tempesta in un bicchier d'acqua"

Remo Anzovino vs Roy Paci - Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì

09.06.2017

“Fight for Freedom - Tribute to Muhammad Alì” è il nuovo progetto speciale di Remo Anzovino e Roy Paci compositore e pianista fra i più originali e visionari della nuova scena contemporanea il primo, musicista poliglotta, produttore geniale e trombettista dallo stile unico e inconfondibile il secondo dedicato al grande campione dei pesi massimi e figura di spicco della storia del Novecento. Dallo straordinario incontro fra Anzovino e Roy Paci sono nati 12 brani inediti che hanno fatto da colonna sonora originale al documentario “Da Clay ad Ali, la metamorfosi” diretto da Emanuela Audisio e andato in onda su Sky in prima tv lo scorso 17 gennaio, il giorno in cui il grande campione avrebbe compiuto 75 anni.

>> Video "I'm Not Leaving"

Musicultura 2017 - XXVIII Edizione

09.06.2017

In ventotto anni, Musicultura si è affermata come una delle rassegne musicali italiane più innovative. La volontà precisa di attingere alla creatività della musica “popolare” e “d’autore” senza sbarramenti di genere e senza criteri di esclusione che non siano quelli della qualità e della originalità, ha reso il Festival un punto di riferimento nazionale per pubblico, addetti ai lavori e, soprattutto, musicisti emergenti che trovano nel concorso un’occasione di ascolto autentica e un banco di prova civile e trasparente.

Settecentosettantuno sono stati gli artisti che si sono iscritti al bando per la XXVIII edizione del Festival e fra questi, dopo una lunga fase di ascolto, passata anche attraverso delle audizioni dal vivo, Musicultura ne ha selezionati sedici, le cui canzoni sono entrate a far parte di questo CD compilation. I sedici artisti finalisti, singoli o gruppi che siano, sono tutti autori di ciò che interpretano. Con approcci compositivi ed espressivi diversissimi tra loro, sono rappresentativi del fermento culturale di un’Italia che, alla mensa della canzone, non si accontenta di cibi consolatori. I loro brani raccontano la complessità della vita con poesia, ironia, ampiezza di vedute e di lessico, freschezza melodica, ricchezza armonica; sono canzoni che non accendono a bacchetta emozioni di superficie, si tuffano nella profondità dei sentimenti, dove non si tocca e si scopre il brivido di sentirsi vulnerabili.

>> Facebook

Enzo Avitabile - Indivisibili

09.06.2017

La colonna sonora di Enzo Avitabile del film "Indivisibili" di Edoardo De Angelis. Il brano "Abbi pietà di noi" ha vinto il David di Donatello 2017 come Miglior Canzone Originale.

>> Facebook

Brusco - Guacamole

09.06.2017

Brusco è tornato più ispirato che mai, ‘Guacamole’ è album un disco dalle molteplicipi sfumature e sonorità. Il reggae dancehall la fa da padrone ma all’interno del nuovo album trovano spazio più generi e temi.

‘Guacamole’ è stato autoprodotto da Brusco stesso e realizzato con il contributo insostituibile di Ulisse Minati e Emiliano Rubbi. Alle registrazioni del disco hanno preso parte Andrea Ra, Diego Castaldi, Alessandro Inolti, Francesco Fioravanti, Pierfrancesco Cacace e Ulisse Minati, anche arrangiatore di tutti i brani. Completano la squadra di guest e musicisti Julia Lenti, Viola Inna Cantina e Janine Deberti.

>> Facebook

>> Audio "Una bella giornata come oggi"

Après la Classe - Circo Manicomio

09.06.2017

Torna la band di girovaghi Après la Classe, nella veste, questa volta, di una compagnia circense d’altri tempi. Di qui, il titolo del loro nuovo disco di inediti, “Circo Manicomio”.

Quattordici tracce all'insegna della condivisione e della voglia di vivere, tradotte in musica da ritmi latini e in canto dal raggamuffin. I temi sociali non mancano, ma il punto di vista degli Après la Classe rimane solare: se mettono in risalto le problematiche quotidiane, lo fanno comunque con il sorriso.

Le quattro lingue presenti nel disco - italiano, salentino, francese e spagnolo – si intrecciano in nuove soluzioni, creando un sound internazionale e decisamente originale, da sempre punto di forza dei dischi e degli spettacoli live della band.

>> Facebook

>> Video "El presidente"

Ghali - Album

31.05.2017

Ghali è uno dei maggiori poeti di lingua italiana, un poeta rap. Nato a Baggio nel 1993, figlio di genitori tunisini. Canta in italiano, accento milanese; canta in francese, accento magrebino. Canta in tunisino. Ha cambiato il trap liberandolo dalle costrizioni del gangsta. Non ha bisogno di fare il duro, il cattivo, il violento. Ghali ci mette tutto dentro: periferia, Dragon Ball, amore per sua madre (che finisce sulla copertina dei suoi singoli, nei suoi video, nella sua gratitudine). Nei suoi versi c'è uno stile poetico raro, l'eco di una sacralità rituale della parola.

>> Facebook

>> Video "Happy Days"

Ridillo - Live at the Blue Note Milano

31.05.2017

Doppio album “live” per il gruppo soul/funk dei Ridillo. Il 2017 non è solo l’anno del nuovo album di inediti (uscita prevista dopo l’estate, il singolo “Prima di un bacio” già lanciato il 29 gennaio, proprio in occasione del concerto al Blue Note da cui nasce il presente album), è anche l’occasione per uscire con una lavoro nato da una serata e da un concerto riuscitissimo in uno degli storici locali musicali. Infatti le oltre 2 ore di concerto filano liscie ascoltando questo album, tra canzoni, battute e racconti di una carriera ormai lunga 25 anni. Ospite d’eccezione il “nonno” dei DJ italiani, Mr. Ronnie Jones, che sembra voler dar vita ad una sodalizio con la band emiliana con la quale il feeling è nato in una serata della scorsa estate. (Fonte: Self)

>> Facebook

Bungaro - Maredentro Live

31.05.2017

A distanza di 5 anni dal suo album più recente e con una lunga e prestigiosa carriera costellata di brani di successo, Bungaro ci regala un nuovo progetto, il suo primo album dal vivo, “Maredentro Live” per l’etichetta Esordisco. Registrato nell’inverno 2016, durante un memorabile concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, per suggellare un momento magico, nel quale la musica diventa il centro di tutto.

>> Facebook

Francesco Bottai - Vite semiserie

31.05.2017

Si intitola "Vite semiserie" il nuovo disco che Francesco Bottai ha ultimato in queste settimane durante il periodo di "vacanza consensuale" dalle attività con il gruppo dei Gatti Mézzi. Il disco contiene nove canzoni inedite di ritrovato entusiasmo per la surrealtà, per il grottesco, per il jazz e per l’ironia. È musica d’autore, osservazione delle piccole cose, storie da vedere oltre che da ascoltare.

>> Facebook

I Botanici - Solstizio

31.05.2017

Il disco, come le piante più resistenti, ha avuto una crescita lenta, ha vissuto diversi momenti e visto diversi luoghi. Affonda le sue radici nelle storie, paure e incertezze quotidiane tra l’estate e l’inverno del 2015, periodo in cui prende forma nella sala prove de I Botanici a Benevento. All’inizio del 2016 tre tracce incise su una demo incontrano Alberto “Bebo” Guidetti (Lo Stato Sociale) che decide di produrre quello che sarà il disco d’esordio de I Botanici. Ad aprile dello stesso anno nel Donkey Studio a Medicina (BO), con la collaborazione di Hyppo, vengono registrate, in una settimana in cui è stato il cuore a comandare, le otto tracce contenute nel disco.

>> Facebook

>> Streaming

>> Video "Non sbaglio più"

Swanz the Lonely Cat - Covers On My Bed, Stones In My Pillow

31.05.2017

Il disco è un viaggio intimo, volutamente lo-fi, che ripercorre le strade battute dai grandi autori cari a Swanz non solo da un punto di vista musicale. Non un semplice disco di cover, ma una finestra da cui guardare la storia artistica e personale del suo autore. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Streaming

Ginevra Di Marco - La Rubia canta La Negra

19.05.2017

“La Rubia canta la Negra” è stato prodotto e arrangiato da Ginevra con i compagni di sempre Andrea Salvadori (chitarre, mandolino ed elettronica) e Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni). Una squadra da sempre attenta a non distogliere mai lo sguardo da lidi inesplorati per raccontare con curiosità e attenzione la ricchezza della cultura musicale del mondo.

L’album è nato grazie al Festival “Musica dei Popoli” di Firenze, che nel settembre dello scorso anno ha invitato la cantante a mettere in scena uno spettacolo interamente dedicato a Mercedes Sosa. L’esibizione si è avvalsa della collaborazione di un talentuoso gruppo di musicisti: i Forrò Miòr (Timoteo Grignani, percussioni; Nicholas Farruggia, chitarra e voce; Alberto Becucci, fisarmonica) e del percussionista Gabriele Pozzolini (Baro Drom). Un lavoro accurato da cui ha preso forma il disco e che è stato poi proseguito da Ginevra, Francesco e Andrea con uno studio sui brani scelti, riportando le canzoni ad una veste più minimale, per trio. Una cifra stilistica che accoglie e abbraccia nuovi universi musicali scegliendo poi, con netta convinzione, di restituirli in una visione assolutamente personale grazie anche all’utilizzo non convenzionale degli strumenti acustici. Questa seconda fase ha visto la partecipazione di Luca Ragazzo e Marzio Del Testa, alla batteria (con Del Testa sono stati registrati anche due dei tre brani inediti).

>> Facebook

>> Audio "Razón de vivir"

Claudio Lolli - Il grande freddo

16.05.2017

Un ritorno sulle scene lungo e atteso per uno dei cantautori più importanti e significativi del panorama musicale nazionale. A otto anni di distanza da “Lovesongs” (Storie di Note, 2009), “Il grande freddo” rappresenta anche un ritorno alle origini e alla collaborazione con il nucleo degli Zingari Felici: Danilo Tomasetta e Roberto Soldati musicisti appartenenti al Collettivo Autonomo Musicisti di Bologna con cui Lolli produsse lo storico album “Ho visto anche degli zingari felici” del 1976.

“Il grande freddo” è un lavoro intriso di poesia e malinconia, che contiene al suo interno una triplice valenza: esistenziale (il grande freddo come specchio dell’indifferenza della società attuale), politica (la fine della sinistra) e filosofica (la metafora della morte).

Da segnalare il notevole e bellissimo artwork realizzato dall’artista salentino Enzo De Giorgi, che ha letteralmente tradotto in grafica il concept dei vari brani del disco. Ogni traccia infatti gode di una sua illustrazione o, come le definisce lo stesso De Giorgi, delle “finestre pittoriche” attraverso le quali i personaggi dei testi di Lolli assumono nuova forma e nuova vita.

>> Facebook

>> Video "Il grande freddo"

Mara Redeghieri - Recidiva

16.05.2017

Già dal titolo del progetto, “Recidiva”, si evince lo spirito con cui la voce storica degli Ustmamò torna sulla scena musicale, a 15 anni dallo scioglimento della band che ha segnato la scena indie italiana degli anni novanta. In questi anni, Mara ha scelto di dedicarsi a ricerche sulla musica popolare dell’Appennino reggiano, sulla storia della canzone anarchica e ha realizzato spettacoli teatrali. Ora Mara e la sua bellissima voce tornano a pieno titolo nella scena “pop” nazionale. “Recidiva” contiene undici canzoni, di cui Mara è autrice di tutti i testi, con la produzione artistica di Stefano Melone (De Andrè, Mannoia, Fossati, tra gli altri artisti con cui ha collaborato).

>> Facebook

>> Video "Augh"

Christaux - Ecstasy

16.05.2017

Dopo alcuni anni di silenzio Clod, una delle due anime degli Iori's Eyes, torna con un nuovo progetto: Christaux, questo il nome della sua nuova incarnazione, rappresenta un nuovo inizio per l'artista milanese. Il disco, Ecstasy, esce per La Tempesta ed è stato prodotto dallo stesso Clod e da Mario Conte, già al lavoro con Colapesce, Meg e Antico, e Clod racconta che “ne è uscito qualcosa di imponente, a livello sonoro e d’immagine, e anche molto sincero, diretto, è esattamente come mi sento io.” In questo nuovo progetto Clod si è liberato del minimalismo per andare verso un pop drammatico e magniloquente. (Fonte: La Tempesta)

>> Facebook

>> Video "Light Year"

Almamegretta - Ennenne Dub

16.05.2017

L’ultimo disco degli Almamegretta si intitolava "EnnEnne", ed è stato un ritorno sulle scene salutato con grande successo, sia dalla critica che dal pubblico. Sull’onda di tutto questo, grandi dj e producer provenienti da tutto il mondo hanno rimesso mano alle tracce del disco, trasformandole completamente ed in molti casi dando vita a nuovi brani veri e propri. Nel disco, anche due inediti, “Music Evolution” e “Pray”.

>> Facebook

>> Video "Music Evolution (feat. Lee "Scratch" Perry)"

Luca Bassanese - Colpiscimi felicità

16.05.2017

È come quando una fotografia ti passa tra le dita e ti ritrovi a viaggiare, non c'è tempo per fare o disfare la valigia, è un viaggio improvviso di sola andata. Il cantautore è nudo verrebbe da dire, quando parla di sé e dei suoi sentimenti, quindi non fate complimenti, sedetevi ad ascoltare queste storie che vengono dal mare, dove la realtà ci illumina se ci lasciamo illuminare scavando nel quotidiano per un attimo di felicità.

Dieci canzoni inedite come dieci stanze dove entrare senza chiedere permesso, quindi avanti voi che avete amato il tempo in cui Dalla cantava le profondità marine e Battisti rispondeva chiamandole emozioni. In un'epoca post-ideologica i posti in piedi sono liberi di fronte al mare "Ed il più grande conquistò nazione dopo nazione e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione" (R.Vecchioni).

Quello stesso mare di una Rimini deandreiana dove si viveva come in molte spiagge italiane di bocce e crodino e che ora vede arrivare folle di emarginati, profezia di questi tempi. Siamo o non siamo ancora vivi per accorgerci che i nostri desideri possono divenire anche le altrui speranze? Ed è così che il cantautore si scusa se a volte tra le braccia della felicità il suo canto diviene anche un canto sociale.

>> Facebook

>> Video "Gli anni '70 ed io che ti amo"

Ciccio Zabini - Albume

16.05.2017

“Albume” è il disco d’esordio di Ciccio Zabini. Dieci canzoni scritte col fegato, col cuore e con poca testa, in cui il cantautore salentino più che un narratore appare un fotografo, o un mosaicista. Il “senso” di ogni canzone appare, se appare, alla fine dell’ascolto, tra ambientazioni poco definite e testi che si aprono a molteplici interpretazioni. In questa originale forma di comunicare galleggiano giochi di parole, sentimenti sfumati, passioni ed emozioni in altalena; dominano l’accennare, il suggerire, l’evocare, modalità indirette di trasmettere un messaggio. Gli arrangiamenti, semplici ma ponderati, sembrano nati per restituire il giusto valore ad ogni parola di questi dieci brani fatti di immagini giustapposte, che inquadrano passato e futuro, anche se una foto che inquadra il futuro non si è ancora mai vista. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Streaming

Omar Pedrini - Come se non ci fosse un domani

16.05.2017

“Come se non ci fosse un domani”, il nuovo album di Omar Pedrini, anticipato dal singolo omonimo, registrato e masterizzato tra le Officine Meccaniche di Milano, il Poddighe Studio di Brescia e Londra, esce a tre anni di distanza dal precedente lavoro e segna un nuovo inizio nella vita di Omar Pedrini, quella che lui stesso definisce la sua terza vita o “terzo tempo”, dopo l’ultimo intervento a cuore aperto dell’ottobre 2014.

>> Facebook

>> Video "Come se non ci fosse un domani"

Giulia Ananìa - Come l'oro

16.05.2017

Cantautrice, poetessa, autrice e paroliera per i grandi protagonisti della scena musicale italiana: tutto questo è Giulia Ananìa, artista poliedrica con una personale visione della musica che coniuga pop d’autore all’amore per la poesia, per le sonorità urbane e il racconto contemporaneo. (Fonte: Bassa Fedeltà)

>> Facebook

>> Video "RomaBombay"

Dj Fede - Torino/Roma andata e ritorno

16.05.2017

Questa volta Dj Fede si affida a collaborazioni tutte romane, tranne che per la versione reloaded de "Le ultime occasioni" che aveva realizzato con Primo, il compianto rapper dei Cor Veleno. Il suono parte dal soul e dal funk per dare vita ad un sound rap classic, come sempre. I nomi che vediamo presenti su questo disco sono: Dj Ceffo, Gast, Sace, Supremo 73, Ill Grosso, Gose, Grezzo, Johnny Roy, Suarez, Ice One, Primo, Jake La Furia, Fred De Palma, Jack The Smkoer e Caneda.

>> Facebook

Fabio Concato / Paolo Di Sabatino - Gigi

11.05.2017

L’amore di Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato è la genesi di questo progetto, quando nel 2011 invita Fabio a partecipare al suo album 'Voices', non facendosi sfuggire l’occasione di proporgli di rivisitare una manciata di suoi successi e di vestirli con arrangiamenti e sonorità vicine al jazz acustico. Da allora si alternano numerosi concerti, uno più emozionante dell’altro, che portano ad immortalare questo connubio artistico, trasferendo di fatto in uno studio di registrazione la magia che si rinnova ad ogni live.

Gigi è mio padre. Lo dico per i molti che non lo sanno. Gigi mi ha avvicinato alla musica con divertimento e me l’ha fatta amare. Gigi ascoltava molto jazz - la sua musica preferita - insieme a quella brasiliana, meglio se suonata e cantata da Joao Gilberto: '…ascoltavo un signore che aveva una voce così'. Gigi non faceva il 'musico' di professione, ma bastavano un paio di accordi sul piano o sulla chitarra per avvertirne subito la sensibilità e il talento che sarebbe stato bello condividere con tutti. Fabio sono io. Lo dico per i pochi (sigh) che non lo sanno! E per festeggiare i miei 40 anni di musica, scritta e cantata sempre con lo stesso amore e lo stesso piacere, ho deciso di farmi un regalo: reinterpretare in chiave jazzistica alcune mie canzoni con l’aiuto di un grande pianista con cui suono e collaboro da qualche anno e sempre più piacevolmente: Paolo Di Sabatino, che ha curato gli arrangiamenti e che voglio ringraziare per la passione e la delicatezza con le quali si è avvicinato al repertorio. E allo stesso modo ringrazio Marco Siniscalco e Glauco Di Sabatino: grazie! e Gigi: '…chissà se ti piacerà?'.

Fabio Concato

Carlo Fava - Il maestro non c'è

11.05.2017

Carlo Fava, cantautore e musicista tra i più verstatili e talentuosi del panorama della canzone d'autore italiana, torna dopo lungo silenzio discografico con un nuovo doppio CD di inediti, dal suggestivo titolo: "Il maestro non c'è". Fava pubblica un disco ricco di anime musicali e letterarie, sedici canzoni diversissime tra loro per temi, atmosfere, sound che riescono però naturalmente a regalarci un quadro omogeneo e coloratissimo dei nostri anni, tra informazione, storie d'amore, divertissement, sogni, social e selfie, naturalmente di schiena.

Il disco, scritto come sempre in collaborazione con Gianluca Martinelli e con la produzione artistica di Diego Baiardi, vede la partecipazione di Luciano Biondini alla fisarmonica, Marco Ricci al basso elettrico, Maxx Furian alla batteria, a cui si aggiungono come ospiti Diego Baiardi, Riccardo Fioravanti, Silvio Masanotti, Folco Orselli, Claudio Sanfilippo, Danilo Rossi (Prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala) e anche Paolo Liguori, direttore di Tgcom24.

>> Facebook

Colombre - Pulviscolo

09.05.2017

"Pulviscolo" è il primo album di Colombre, progetto che inaugura l’esperienza da solista di Giovanni Imparato – già voce, chitarra e autore dei brani della band indie-pop Chewingum e co-produttore del disco Sassi di Maria Antonietta. 25 minuti e 36 secondi, 8 tracce dai titoli brevissimi per un album che ti conquista immediatamente. Pochi attimi dal primo ascolto e subito ti viene voglia di cantare insieme a Colombre.

Chili e chili di vinili di musica popolare hawaiana, i Beatles, Belle & Sebastian ma anche Caetano Veloso e gli Os Mutantes, il primo album di Paul McCartney e 1977 dei Talking Heads così come Bill Whiters e Jonathan Richman, sono l’universo sonoro che ha accompagnato la creazione di Pulviscolo. E si sente.

"Pulviscolo" è un percorso circolare definito ma che riesce a generare mille diramazioni fra i suoni più cari all’artista di Senigallia. Su una linea melodica prepotentemente pop si aprono improvvisi squarci di noise, come in alcuni tratti di "Fuoritempo", brano che si chiude con un accenno di psichedelia. Una coda che rivela la scelta di Colombre di registrare l’album in presa diretta, senza cuffie né click, affinché “le canzoni oscillassero come le onde del mare”.

(Fonte: Comunicato)

>> Facebook

>> Video "Blatte (feat. Iosonouncane)"

Carmen Consoli - The Platinum Collection

09.05.2017

La grande raccolta in 3 CD completamente dedicata alla cantantessa catanese. Tutta la carriera, dal debutto a Sanremo giovani del '95 con "Quello che sento" fino ai successi dell'ultimo album "L'abitudine di tornare", in 57 grandissimi brani.

>> Facebook

Renato Zero - Zerovskij - Solo per amore

09.05.2017

Il nuovo doppio CD con 19 inediti

Ci sono canzoni che nascono con una luce ed un respiro diversi, canzoni che dal loro sorgere cercano un cielo più alto; e mentre si disegnano sul pentagramma invocano già la maestosità dell'orchestra sinfonica e la nobiltà del coro classico. Renato le ha affidate a Zerovskij, perché le protegga con cura in un mondo che non ha più una sua colonna sonora. Il suo treno sta partendo, infinite stazioni si riaccenderanno di vita, solo per amore. (Fonte: sito Facebook di Renato Zero)

>> Facebook

>> Lyric Video "Ti andrebbe di cambiare il mondo?"

Alex Britti - In nome dell'amore Volume 2

09.05.2017

Nel nuovo album “In nome dell’amore Volume 2” i brani spaziano dal Blues al Rock'n'Roll, da un abbraccio alla chitarra classica al Jazz. Gli arrangiamenti invece sono un intercalare tra minimal e uso di una sezione fiati accompagnati da cori che da sempre caratterizzano i brani di Alex Britti.

>> Facebook

>> Video "Speciale"

La Differenza - Il tempo non (d)esiste

09.05.2017

“Il tempo non (d)esiste”, è una finestra sullo splendore del repertorio meno noto di alcuni tra i più grandi artisti del panorama musicale italiano, un delicato lavoro di ricerca e approfondimento ad uso delle nuove generazioni, seppur privo di compiacimento nostalgico, che vede la partecipazione di artisti del calibro di Edoardo Bennato, Enrico Ruggeri, Ron, Eugenio Finardi, Alex Britti, Alberto Fortis, Omar Pedrini, Garbo e Tony Cicco della “Formula 3”.

>> Facebook

>> Video "Tira a campare (feat. Edoardo Bennato)"

Izi - Pizzicato

09.05.2017

Questo lavoro arriva dopo l’ottimo esordio con il suo primo progetto discografico “Fenice”. Influenzato dal movimento del nuovo urban americano che ha come riferimenti principali Drake e Kanye West, Izi è già molto rispettato dalla scena italiana per il suo nuovo approccio alla scrittura che fonde melodie vocali a testi rap molto diretti e taglienti.

>> Facebook

>> Video "Distrutto"

Murubutu - L'uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti (Vinile)

09.05.2017

Finalmente disponibile in distribuzione ufficiale il vinile doppio dell’ultimo album di Murubutu. In esclusiva un poster 50 x 70 con la bellissima copertina del disco con il disegno originale di Julien Cittadino.

>> Facebook

>> Video "Grecale"

Perturbazione - In circolo (Vinile)

09.05.2017

In occasione dei 15 anni della sua prima uscita, sarà disponibile per la prima volta in vinile "In circolo" dei Perturbazione. Un’operazione figlia anche delle innumerevoli richieste recapitate negli anni dagli appassionati. Sarà disponibile un’edizione limitata, in doppio vinile, curata da Santeria/Audioglobe, la stessa etichetta che per prima credette e pubblicò l’album. Il lato D contiene 5 tracce bonus. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

Tiziano Mazzoni - Ferro e carbone

09.05.2017

“You don’t need a weatherman to know which way the wind blows” cantava Bob Dylan nel 1965 in “Subterranean Homesick Blues”. In effetti non servono previsioni o profezie per capire cosa sta accadendo. Basta guardarsi intorno, alle spalle e dentro di sé, restituendo tutto in canzoni che siano oneste e immediate. Fa proprio questo Tiziano Mazzoni col suo nuovo disco “Ferro e carbone”. Un lavoro – il terzo del musicista pistoiese – composto da brani in italiano, essenzialmente folk-rock-blues e animato dalla genuinità di chi crede nella forza del suono e delle parole. (Fonte: Comunicato)

>> Facebook

>> Recensione di Andrea Romeo,, L'Isola che non c'era

>> Lyric Video "È una magia"

Maria Pia De Vito - Core (Coração)

09.05.2017

Un lungo lavoro di traduzione di canzoni brasiliane dal portoghese al napoletano, svolto a fianco degli autori, diviene finalmente un album, registrato tra Roma e Parigi. È "Core (Coração)" il nuovo album di Maria Pia De Vito registrato tra Roma e Parigi, che esce con l'etichetta Jando Music in collaborazione con Via Veneto Jazz. Nuova fatica discografica, una delle più sentite, ed una delle più chiaramente transculturali: il titolo va ad indicare espressamente un lavoro del cuore, la cui scintilla è stata accesa dall’incontro con il compositore e chitarrista brasiliano Guinga ed il successivo incontro poetico con Chico Buarque, ospite del disco in due brani "Todo sentimento" e “O meu guri" (quest'ultimo un duetto in napoletano). (Fonte: Via Veneto Jazz)

>> Facebook

Coez - Faccio un casino

03.05.2017

A meno di due anni dall’uscita del suo secondo disco ufficiale, Coez torna con un nuovo sorprendente lavoro che mischia perfettamente canzone pop e rap, mettendoci dentro tutte le sfumature del suo percorso artistico.

>> Facebook

>> Video "Faccio un casino"

>> Disco della settimana su rockit.it

Novi - Se mi copri rollo al volo

02.05.2017

“Se mi copri rollo al volo” è il primo disco da solista di Novi, il compositore, musicista e musicoterapista pisano, fondatore con Francesco Bottai del duo I Gatti Mézzi. Fedele alla linea perseguita con i Gatti Mézzi, grazie alla quale hanno vinto riconoscimenti come il Premio Ciampi e svolto oltre 700 concerti in tutto il mondo, Novi propone uno stile compositivo autentico, colto, impertinente e profondamente autoironico. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

Orelle - Argo

02.05.2017

"Argo", nuovo lavoro della cantautrice pugliese Orelle, nasce dalla necessità ben precisa di fotografare e mettere nero su bianco un percorso durato più di un anno e mezzo, fatto di chilometri macinati e di live vissuti. Da qui la scelta di registrare il disco in presa diretta, con un trio jazz, per ricreare quel suono a tratti aleatorio e sospeso, a tratti più sporco e saturato, con poche sovraincisioni, che rimanda alle sonorità delle produzioni anni ´70, soprattutto nell´approccio. Orelle è Elisabetta Pasquale che ha cantato e suonato contrabbasso e chitarre, Domenico Cartago il pianoforte e le tastiere, Luca Abbattista batteria e percussioni. Hanno portato la loro esperienza Stefano Amato (Brunori Sas) insieme ad Emanuele Braca (Velvet Score) ai violoncelli, Fabrizio Bosso alla tromba e Dimartino che è la voce di "Fili d´oro". Lorenzo Buzzigoli ha curato la produzione e la registrazione. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Video "Keep Quiet"

Eugenio in via di Gioia - Tutti su per terra

02.05.2017

Nove brani che partendo dalla tradizione cantautorale italiana la contaminano con il nu-folk inglese e americano di questi ultimi anni, segnando un importante passo avanti rispetto al precedente “Lorenzo Federici” grazie anche al contributo di Fabio Rizzo alla produzione. Il folk di strada da cui proviene la band è così arricchito da batteria, molte percussioni e diverse incursioni di fiati, mentre la fisarmonica abbandona il mondo della tradizione popolare per avvicinarsi ad atmosfere più introspettive, fino ad assumere il ruolo di “pad”. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Video "Chiodo fisso"

Luca Madonia - Il tempo è dalla mia parte

02.05.2017

Perché il tempo è dalla parte di Luca Madonia? La risposta è semplice: 60 anni di cui 35 di carriera vissuti con tutta la serenità di chi è in equilibrio con se stesso. Il passato è in linea con il suo presente, e il tempo è un inno alla capacità di saper cogliere gli aspetti positivi della vita. Tutti questi concetti sono racchiusi nel suo nuovo album "Il tempo è dalla mia parte".

Il disco è una sorta di concept album sul ticchettio delle lancette. Brani come "Mai cresciuti" è un esempio di cristallizzazione dell'infanzia in stile sindrome da Peter Pan; "Il giorno che sarà" è una proiezione al futuro agognato. Ogni declinazione temporale rivive nei singoli brani, e su tutti il singolo "Il nostro tempo".
L'aspetto più affascinante del nuovo album di Luca Madonia è la sua genuinità. Spontaneo come un pensiero detto ad alta voce, classico come lo stile del cantautore catanese, eppure attuale con le sue sonorità elettroniche giocose e divertite. Complice fondamentale in questo progetto, il giovanissimo Denis Marino (Carmen Consoli, Le Malmaritate, Gabriella Grasso…) che firma, assieme a Luca, la produzione artistica del disco e tutta l’orchestrazione dei brani.

(Fonte: Viceversa Records)

>> Facebook

>> Video "Il nostro tempo"

Francesco Gabbani - Magellano

02.05.2017

“Magellano” è il titolo del nuovo album di Francesco Gabbani che contiene il brano “Occidentali’s Karma”, vincitore dell’edizione 2017 del Festival di Sanremo e hit di successo nelle classifiche italiane ed estere.

«Abbiamo scelto di usare “Magellano” come titolo dell’album, perché rappresenta una figura significativa ed emblematica. Quando abbiamo allineato i brani che avrebbero composto l’album, abbiamo scoperto una continuità concettuale tra gli stessi, che è appunto quella del viaggio, inteso soprattutto come scoperta di se stessi, attraverso varie sfaccettature. Le diverse canzoni contenute del disco possono essere identificate come le varie tappe del percorso musicale contenuto nel CD». (Francesco Gabbani)

>> Facebook

>> Video "Occidentali's Karma"

Syria - 10 + 10

02.05.2017

Questo album racchiude vent'anni di me con la Grande Orchestra Filarmonica Italiana. Ci sono le mie amiche ed i miei amici con cui ho cantato i miei successi. Ci sono i miei nuovi inediti tutti per voi!

>> Facebook

>> Video "Lontano da te"

 

Francesco Renga - Scriverà il tuo nome - Live

02.05.2017

Il primo disco live di Francesco Renga contiene 16 grandi successi e tre brani inediti: "Nuova luce", "Non passa mai" e "Così diversa (feat. Elodie)". L'edizione "Live Deluxe" contiene un secondo CD con le 14 tracce di "Scriverò il tuo nome (Deluxe Edition)".

>> Facebook

>> Video "Nuova luce"

Statuto - Zighidà - 25° Anniversario

02.05.2017

Per celebrare il 25° anniversario dalla pubblicazione del disco “Zighidà” esce una nuova edizione con 2 CD. Il primo - oltre all'album originale - contiene 3 bonus track: "Noi duri", "Abbiamo vinto il Festival di Sanremo (col tenore Romano Doria)" e "Qui non c'è il mare (feat. Caparezza)". Il CD 2 contiene il concerto registrato nella piazza di Occhiobello (RO) il 20 settembre 1992.

>> Facebook

>> Video "Qui non c'è il mare (feat. Caparezza)"

Stefano Meli - No Human Dream

02.05.2017

"No Human Dream" è un disco di blues strumentale. Un disco sulla consapevolezza e sul tentativo di riconciliarsi con se stessi. Un disco che vuole sottolineare l’importanza del silenzio contro il rumore degli uomini, in un mondo che ha decretato la morte dei sogni, dell’intelletto e della fantasia.

Stefano Meli, chitarrista siciliano classe 1973, amante dello slide e del delay ha seguito sempre una strada tutta sua, trovando nel blues e nella musica strumentale la sua via. Negli anni ha affinato un modo suo di suonare in cui il fingerpicking si fonde al blues e al folk di chiara matrice americana. Convinto da sempre che la musica sia verità, Stefano Meli ha registrato tutti i suoi album in presa diretta e senza l’aiuto del computer, utilizzando solo un mixer e un registratore digitale a quattro tracce.

>> Streaming

>> Video "Noose"

Nantiscia - Nantiscia

02.05.2017

È uscito, per l'etichetta Black Tarantella e la produzione artistica di Andrea Aragosa, “Nantiscia” opera prima del gruppo omonimo, Nantiscia appunto. Il disco contiene nove brani che si rifanno alla “world music” dove l'attenzione ai testi è accompagnata da atmosfere ricercate, mai banali ma non fini a se stesse, lasciando ampio spazio ad armonie facilmente cantabili. Il filo che unisce i vari pezzi è rappresentato dalla “strada”: Nantiscia è l'anagramma della parola Sannita ovvero della strada Sannitica (voluta da Carlo III di Borbone per collegare Termoli a Napoli) sulla quale idealmente tutti i membri del gruppo si trovano e che percorrono realmente durante il loro quotidiano. La strada è anche viaggio, storia, incontro di culture, emozioni e quindi è anche “contaminazione”. (Fonte: Comunicato stampa)

>> Facebook

 

Loop Therapy - Rust & Dust

02.05.2017

Si chiama 'Rust & Dust' il nuovo album dei Loop Therapy, in uscita su Irma Records. Con quattordici tracce alla costante ricerca del beat perfetto, 'Rust & Dust' è puro abstract hip hop con un background jazz e funk arricchito da un uso intelligente di sample, scratch e ambientazioni cinematografiche. Ad impreziosire il lavoro le collaborazioni dei producer, Ice One, DJ Zeta, DJ Mike, Bassi Maestro e i featuring di Taiyo 'Hyst' Yamanouchi e Folco Orselli.

>> Facebook

Record Store Day 2017

21.04.2017

Ecco le pubblicazioni italiane in uscita il 22 aprile per il primo decennale del Record Store Day, l’iniziativa nata negli Stati Uniti e dedicata ai negozi indipendenti.

Nada Trio - La posa

10.04.2017

Tutto è nato nel 1994 da una collaborazione fra Nada, Fausto Mesolella (recentemente scomparso) e Ferruccio Spinetti, rispettivamente chitarrista e contrabbassista degli Avion Travel. Dal quel loro incontro nasce un progetto che viene documentato in un album dal titolo “Nada Trio”, all'interno del quale, oltre ad alcuni classici successi di Nada come “Ma che freddo fa” e “Amore disperato”, ci sono anche dei brani tradizionali della musica popolare italiana. Dopo “Nada Trio” gli incontri tra i tre artisti continuano parallelamente ai loro noti progetti individuali, proseguendo con l'attività live insieme, sia in trio che in duo, Nada e Mesolella.

Con "La posa" il Nada Trio continua lo stesso percorso artistico, partendo dalla fine del precedente per documentare quella che è la grande e innovativa scrittura di Nada di questi ultimi anni, abbinata alla classe e alla maestria di due musicisti come Mesolella e Spinetti. Il risultato è sorprendente e unico. Oltre ai brani di Nada “Luna in piena”, “Senza un perché” - inserita anche nella colonna sonora della serie TV “The Young Pope” di Sorrentino -, “Guardami negli occhi”, l’album raccoglie un omaggio a due poeti della musica italiana: Piero Ciampi con “Sul porto di Livorno” e Gianmaria Testa con “Dentro la tasca di un qualunque mattino”.

>> Facebook

>> Recensione - L'Isola che non c'era

>> Video "La posa"

Sick Tamburo - Un giorno nuovo

10.04.2017

"Un giorno nuovo" contiene nove nuove tracce e prosegue il discorso musicale intrapreso dalla band nel 2007 portandolo ad un nuovo livello grazie al rinnovato intreccio di chitarre elettriche e sintetizzatori, di ritmi incalzanti e melodie wave. L’album è stato anticipato dalla title-track "Un giorno nuovo", accompagnata da un videoclip girato da Stefano Poletti. In "Meno male che ci sei tu" c'è la partecipazione speciale di Motta alla voce e alla darabouka. (Fonte: La Tempesta)

>> Facebook

>> Video "Un giorno nuovo"

Pieralberto Valli - Atlas

10.04.2017

Questo è senza dubbio un disco coraggioso e che vive fuori dal tempo. Anzi, è un disco che viene da un posto dove forse il tempo si è fermato. "Atlas" è un album che parla di un viaggio iniziatico, quello del suo stesso autore. E come ogni viaggio iniziatico, va al di là del proprio tempo. Tra cantautorato ed elettronica, minimalismo e ambient, i riferimenti di Pieralberto Valli spaziano dall'art-pop degli anni ’80 al cantautorato italiano più rigoroso e profondo, metabolizzando e reinterpretando tutto in modo personale sia dal punto di vista sonoro che lirico. (Fonte: Audioglobe)

"Un viaggio iniziatico, propiziato da un’elettronica liquorosa, pulsante o fantasmatica, sempre minimale e ammaliante... Ipnotici i versi, a volte mantra pregni di senso. Tra elettronica e cantautorato un sound contemporaneo ma non modaiolo, per un album interiore e notturno come un tuffo ad occhi chiusi in un mare metafisico, un disco gravido di lirismo non convenzionale." (Ambrosia J. S. Imbornone, Rockerilla 02/2017)

>> Facebook

>> Video "Frontiera"

>> Video "Atlantide"

Emidio Clementi / Corrado Nuccini - Quattro quartetti (di Thomas S. Eliot)

10.04.2017

Un viaggio dal cuore del cosmo, un luogo segreto dello spirito. Ci vuole coraggio a decidere di prendere un classico letterario del ‘900 – i “Quattro quartetti” del poeta e critico letterario statunitense T.S. Eliot – e reinterpretarlo in maniera completamente inedita. Coraggio che evidentemente non manca ad Emidio Clementi (Massimo Volume, Sorge) e Corrado Nuccini (Giardini Di Mirò) che proprio dalla rielaborazione dei “Quattro quartetti” decidono di ripartire dopo avere iniziato a collaborare per lo spettacolo/reading tratto da “La ragione delle mani” (raccolta di racconti firmati proprio da Emidio Clementi e pubblicati da Playground) e per “Notturno americano”.

>> Facebook Emidio Clementi

>> Facebook Corrado Nuccini

>> Quattro quartetti (Visual Album)

Zu - Jhator

10.04.2017

‘Jhator’ è un taglio con il passato, una nuova nascita e un viaggio verso lidi inesplorati per gli Zu, una suite sonora divisa in due lunghi atti parti della stessa medaglia, come la vita e la morte. Jhator è un’antica pratica funebre tibetana, un crudo passaggio dalla vita alla morte, un nuovo inizio metafisico e la fine della vita terrena. Il nuovo lavoro di Luca T. Mai, Massimo Pupillo e Tomas Jarmyr ” … è un’affermazione della vita, della sua bellezza e del suo mistero” ed un dichiarato tributo alla tradizione tibetana. Composto da due lunghe tracce, il disco inizia con i tre stadi della Sepoltura Celeste e prosegue il suo viaggio con un approccio cinematografico, vicino alle visioni psichedeliche di Peter Christopherson. (Fonte: Goodfellas)

>> Facebook

>> Jhator Promo

Don Antonio - Don Antonio

10.04.2017

Don Antonio è un uomo e un disco. Una storia vera e un viaggio a Sud. Don Antonio è Don Antonio Gramentieri. Musicista, produttore, internazionalista del suono italiano, fondatore di Sacri Cuori, autore di musiche per il cinema, il teatro, la televisione e la pubblicità. Don Antonio è il suo primo disco solista.

Registrato in Sicilia (allo Zen Arcade, con la collaborazione di Cesare Basile), rifinito in Romagna con gli amici e i collaboratori di una vita, Don Antonio è un disco che si lascia il continente dietro le spalle, e suona con la faccia rivolta verso il mare, affacciato sull’ultimo lembo di Italia e di Europa.

Niente world music salottiera, tuttavia. Don Antonio invita a un ballo trasversale a tutti i folklori. E intanto dipinge un'identità Mediterranea senza ammiccamenti. Dolce e amara, romantica e spietata, vicina e distante. Un'identità che oggi slitta sul suo asse, e si trova a vivere simultaneamente l’Est e l’Ovest, il Nord e il Sud, il passato e il futuro. Il suono dell’Italia contemporanea inquadrato in un fotogramma mosso. Il continuo divenire di una geografia che perde i suoi equilibri tradizionali, e intanto ne acquisisce dei nuovi: paradossali, misti e meticci.

Sul piatto ci sono melodie romantiche che profumano di Sud, strappi blues, reminiscenze ambientali, twang adriatici, balli di gruppo, paesaggi cinematici, aiuole fiorite, navi al porto, personaggi misteriosi, donne eleganti. L’amore e il dolore del viaggio, del trovare e del lasciare. Con l’assoluta-poesia e l’assoluto-kitsch che, esattamente come nella vita vera, danzano abbracciati al mercato del pesce di Catania.

(Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

Daniele Sepe - Capitan Capitone e i Parenti della Sposa

10.04.2017

Capitan Capitone (al secolo risponde al nome di Daniele Sepe) e i Fratelli della Costa è un collettivo, o meglio una ciurma, che raccoglie le migliori lame di Napoli contemporanea. Insieme hanno già dato vita ad un epico concerto in piazza Dante a Napoli a sostegno della cassa di resistenza operaia dei cassintegrati Fiat, coinvolgendo migliaia di persone in un concerto che è la fotografia di quello che accade oggi musicalmente in città. Mostrano le diverse anime musicali di una città ricca e prosperosa di note come Napoli: il rock, la canzone d'autore, il jazz, il funk, il punk, il reggae, il rap e di tutto di più. Il collettivo ha un assetto variabile, e si da all'arrembaggio a seconda del galeone da assaltare. (Fonte: Goodfellas)

>> Facebook

>> Video "È preciso muito amor"

Pietra Montevorvino - Colpa mia

10.04.2017

Partendo dal concetto che alla fine la colpa è sempre mia; ho messo in musica l'energia che prepotentemente mi portava diretta sui miei sentimenti e visioni dell'anima e, naturalmente, mi sono trovata in sala, con le idee chiare, questo era il mio disco, con tutta la mia indisciplina, la mia libertà e non ponendomi nessun ostacolo di linguaggio e comprensione, immagini di stati d'animo, ma un concetto sicuro, chiaro, mai più schiavi dell'amore, ma liberi d'amare. Ho cercato Tonino Carotone e, magicamente, mi è apparso, e il brano “Colpa mia”, scritto da me, con lui è diventato un fatto, un gran pezzo. Io esisto per chi mi aspetta e per chi mi aspetterà. Io canto la mia anima e questo basta, finchè mi basterà. (Pietra)

>> Facebook

>> Video "Allez les garçons"

Enrico Capuano - Viva

10.04.2017

Un disco con otto brani tra ballate e rock’n’folk. Enrico Capuano è considerato il capostipite del folk rock italiano in tutto il mondo dal 1982. Dopo una forte esperienza legata ad un trapianto di cuore, ha voluto scrivere un singolo dal titolo omonimo dell’album “Viva”. Un brano folk rock, una ballad orecchiabile nata da un'emozione contrastante. Il testo è stato scritto in ospedale a poche settimane dall’operazione e poi ritoccato successivamente.

>> Facebook

>> Video "Viva"

Le Orme - ClassicOrme

10.04.2017

Il nuovo album de Le Orme dal titolo "ClassicOrme" è una rivisitazione in chiave classica di alcune delle più famose canzoni de Le Orme che meglio si adattano al “nuovo look”. La parte cantata, e questa è la vera caratteristica di questo album, sarà affidata al tenore finlandese Eero Lasorla e alla soprano italiano Marta Centurioni. La parte strumentale è stata affidata ad un quintetto di archi (2 violini, viola, violoncello e contrabbasso) assieme ad un pianista classico. Nel disco, oltre ad alcuni pezzi storici de Le Orme, sono presenti degli inserti di musica classica d’autore (Bach e Verdi) e 3 pezzi inediti tra cui "Le ali di un sogno", che sarà il primo singolo dell’album. (Fonte: Self)

>> Facebook

Emanuele Fasano - La mia ragazza è il piano

10.04.2017

Emanuele Fasano, il giovane "pianista della stazione" ospite sul palco di Sanremo 2017 durante la serata finale, con la sua storia e la sua musica ha conquistato i 9 milioni di telespettatori sintonizzati in quel momento. I 10 brani di questo album ben rappresentano l'attitudine artistica del loro compositore: Emanuele Fasano ama definirli "brani pop per pianoforte", musica emozionale, straripante dell'emotività di un ragazzo nel pieno dei suoi vent'anni, altalenante all'interno della stessa composizione, con rapidi passaggi dalla quiete intimista all'esplosione gioiosa. Il sogno, l'amore o la sua attesa sono le ispirazioni più ricorrenti nelle composizioni.

>> Facebook

>> Video "Amsterdam Sky"

Mario Venuti - Motore di vita

10.04.2017

"Motore di vita" è il titolo dell’album di inediti di Mario Venuti, anticipato dal primo singolo “Caduto dalle stelle", scritto da Venuti e Kaballà. "Motore di vita" riguarda il corpo, che si riscopre nella danza e nei sapori, nella percezione della musica e dell'amore, nelle meraviglie del viaggio e del creato, nella consapevolezza che ognuno di noi ha il potere di dare un carattere al mondo.

>> Facebook

>> Video "Caduto dalle stelle"

Levante - Nel caos di stanze stupefacenti

10.04.2017

Claudia Lagona, siciliana d’origine ma torinese d’adozione, è l’unica artista italiana degli ultimi anni ad essersi affermata solidamente a livello nazionale senza essere uscita da un talent show. I suoi primi due album, “Manuale distruzione” e “Abbi cura di te”, hanno avuto notevole successo soprattutto grazie a singoli quali “Alfonso” e “Ciao per sempre”, e sono stati entrambi acclamati dalla critica. La credibilità di Levante come autrice è stata inoltre ulteriormente accresciuta grazie alla recente pubblicazione di un romanzo per Rizzoli, intitolato “Se non ti vedo non esisti”, che ha avuto un notevole successo di pubblico ed ha rappresentato per lei un importante momento di crescita artistica.

>> Facebook

>> Video "Non me ne frega niente"

Retrospective for Love - Random Activites of a Heart

10.04.2017

Retrospective for Love è il nuovo affascinante progetto per una nuova generazione di amanti del soul. Proveniente dalla meravigliosa Sicilia, il vocalist, MC e produttore Davide Shorty, transitato con successo nella scorsa edizione di X-Factor, si è fatto carico della missione di riportare l’amore al suo ruolo centrale e, per compierla come si deve, ha coinvolto una serie di musicisti italiani Soul-centrici e altrettanti collaboratori del Regno Unito tra cui la co-vocalist Leslie Phillips. Il debutto “Random Activities of a Heart” esce su Wormfood Records ed è un disco dove convivono melodie, stratosfera Hip-Hop, Soul e Jazz e parti di musica elettronica. L’album vede la collaborazione di diversi artisti come i produttori siciliani Nebbïa e Big Joe, i rapper Phat Kat e Laïoung e i cantanti Otty, Alba Plano e Yazmyn Hendrix.

>> Facebook

>> Video "Let Me Know"

PieroDread - #Interplay

10.04.2017

Secondo atto da solista per il “Dread” che confeziona uno dei dischi più interessanti e completi usciti negli ultimi anni parlando di reggae ma non solo, coinvolgendo e coordinando musicisti e produttori della scena europea e italiana. "#Interplay", parola che in musica rappresenta quell’incastro “magico” tra gli strumenti, quel momento unico e irripetibile, che è proprio di ogni singola “session”. 13 tracce miste in italiano e inglese, liriche attuali di valenza globale, tematiche sociali, e lover songs sono gli ingredienti principali affiancati da rimiche New Roots, Reggae, R&B, sapientemente miscelati con suoni classici e moderni che sanno accarezzare l’orecchio, strizzando l’occhio al Pop e alla World Music. (Fonte: pierodread.com)

>> Facebook

>> Video "Ain't Got No Easy"

Ex-Otago - Marassi (Edizione Deluxe)

10.04.2017

L’album contiene 2 CD, di cui Marassi nella versione originale sul CD 1 e le 16 nuove versioni tra featuring e remix sul CD 2. Tra le varie collaborazioni sono presenti: Eugenio Finardi su “I giovani d’oggi”, Caparezza su “Ci vuole molto Coraggio”, Dardust su “Cinghiali Incazzati”, Willie Peyote su “La nostra pelle”, Mecna su “Stai tranquillo”, Marianne Mirage su “Mare”, Levante su “Quando sono con te”, España Circo Este su “Non moltolontano” e Bianco su “Sognavo di fare l’indiano”.

>> Facebook

>> Video "Gli occhi della luna (feat. Jake La Furia)

Bassi Maestro - Mia maestà

10.04.2017

"Mia maestà" è il nuovo album di Bassi Maestro e si aggiunge ad una discografia infinita e ricca di grandi classici, un disco in cui Bassi ha prodotto quasi tutte le strumentali mantenendo il sampling come base fondamentale di ogni sua produzione, con un tocco classico anche sui beats più attuali. Bassi si è concentrato poi molto sulla scrittura, riuscendo a far convivere contenuti importanti e spunti di riflessione personale a momenti più leggeri di puro intrattenimento lirico, in puro stile Hip Hop.

>> Facebook

>> Video "Metà rapper metà uomo"

Fabri Fibra - Fenomeno

10.04.2017

Il nono album di Fabri Fibra si chiama "Fenomeno", è composto da 17 brani inediti e vede la collaborazione con Thegiornalisti, Roberto Saviano e Laioung.

>> Facebook

>> Video "Fenomeno"

Dimartino / Fabrizio Cammarata - Un mondo raro

04.04.2017

“Un mondo raro. Vita e incanto di Chavela Vargas”, è il nuovo progetto di Antonio Dimartino e Fabrizio Cammarata. Un appassionato omaggio alla straordinaria artista messicana sviluppato attraverso la scrittura e la musica dei 2 cantautori siciliani, fra i nomi più rilevanti della scena musicale italiana. L’album, prodotto da Picicca, esce in contemporanea con il romanzo biografico pubblicato da La Nave di Teseo. Un progetto doppio nato da un viaggio da Palermo al Messico che nell’album si traduce in 10 tracce, reinterpretazione in italiano delle canzoni più conosciute di un’artista definita da Pedro Almodovar “la rude voce della tenerezza”, registrate a Città del Messico insieme ai Macorinos, gli ex chitarristi della Vargas.

>> Facebook Dimartino

>> Facebook Fabrizio Cammarata

>> Streaming

Renzo Rubino - Il gelato dopo il mare

04.04.2017

“Il gelato dopo il mare è rallentare, è prendersi tempo, è mio nonno Lino che si divora un gelato in copertina con la stessa voracità irresponsabile dei bambini. E’ il mio disco di ritorno. Solido come i pensieri che hanno il tempo di sedimentarsi. Incontenibile come il mio desiderio più grande: condividerlo con i vecchi e i nuovi fan“. (Renzo Rubino)

>> Facebook

>> Video "La La La"

Paola Turci - Il secondo cuore

04.04.2017

"Il secondo cuore", il nuovo progetto discografico della cantautrice romana prodotto da Luca Chiaravalli, rispecchia appieno un momento molto bello della sua vita. I movimenti su cui fanno leva le 11 tracce risiedono in due immagini precise: uscita dal limbo e acquisizione di consapevolezza di sé. A testimoniare questa dirompente energia ritrovata c’è una vocalitàpiena, calda e rotonda che, brano dopo brano, avvolge l’interlocutore in ascolto. "Il secondo cuore" di cui parla Paola Turci è la musica, unico centro nevralgico della propria esistenza. Una serie di fortunati incastri e magiche coincidenze ha caratterizzato la lavorazione di quello che lei stessa defi nisce: “il disco che non ho mai fatto e che rappresenta il frutto della realizzazione di me stessa”.

>> Facebook

>> Video "Fatti bella per te"

Chiara Civello - Eclipse

04.04.2017

Conosciuta ormai a livello internazionale, la cantautrice romana Chiara Civello torna sulle scene con il nuovo album 'Eclipse'. Registrato tra Parigi, New York, Rio e Bari, il disco è stato prodotto da Marc Collin (Nouvelle Vague): tra gli ospiti dell'album Francesco Bianconi dei Baustelle, Cristina Donà, Dimartino, Diego Mancino e Diana Tejera.

>> Facebook

Dargen D'Amico con Isabella Turso - Variazioni

04.04.2017

Il rappresentante più eclettico e poetico della scena rap, definito menestrello post-moderno, cantastorie del XXI secolo, folletto metropolitano, Dargen D'Amico, con sette album tra cui due pietre miliari dell'hip-hop italiano come "Musica senza musicisti" e "Di vizi di forma virtù", collaborazioni con artisti che includono tra gli altri Max Pezzali, Enrico Ruggeri, J-Ax, Perturbazione, Fedez, Andrea Mirò, Fabri Fibra, ridefinisce ancora una volta i confini di genere con il suo nuovo album “Variazioni”. "Variazioni" fonde il rap con la musica colta grazie al pianoforte di Isabella Turso, dando vita ad un progetto originale, intenso ed emozionale interamente prodotto da Tommaso Colliva.

>> Facebook

>> Video "Cambiare me"

La Rappresentante di Lista - Bu Bu Sad Live

04.04.2017

La Rappresentante di Lista ritorna con il suo primo album live registrato durante il tour di Bu Bu Sad, ultima release in studio data alle stampe nel dicembre del 2015 per Garrincha Dischi. Un concerto fatto di musica e teatro che ha riempito le sale dello stivale e che li ha consacrati come una delle band rivelazione dell'ultima stagione. Sul palco una delle voci più potenti della scena italiana, quella di Veronica Lucchesi, accompagnata da Dario Mangiaracina (attore, poli-strumentista e membro fondatore insieme a Veronica), Enrico Lupi (tromba e synth), Marta Cannuscio (fisarmonicista prestata alle percussioni) ed Erika Gold (corista con in tasca la pietra filosofale). (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

Sarah Dietrich - Una storia mia

04.04.2017

“Una storia mia” è il titolo del primo album da solista di Sarah Dietrich, già apprezzata in passato al fianco di Giampaolo Felici nel progetto Ardecore. Il disco, che vede la produzione artistica di The Niro e Michele Braga, è un viaggio di otto canzoni alla riscoperta della propria identità. La donna di cui parla la Dietrich cerca una nuova consapevolezza, un diverso rapporto con il mondo e l’irrazionale, supera gli stereotipi e gli schemi e teme più i sentimenti. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Video "Non sto male"

Giovanni Truppi - Piano Solo (Vinile)

04.04.2017

Dopo una lunga tournée e alla vigilia di un tour conclusivo col suo pianoforte tascabile che toccherà Europa ed Italia, Giovanni Truppi registra in presa diretta le canzoni più emozionanti del proprio repertorio per piano e voce. Sette brani estratti dai suoi tre dischi più un inedito, otto tracce che descrivono l’essenza della sua scrittura. (Fonte: Audioglobe)

>> Facebook

>> Streaming